Mercoledì 01 Aprile 2020
Confermata Milena Grioli. Ancora da assegnare deleghe e vicesindacatura


Alì. Varata la nuova Giunta, entrano due consiglieri e un esterno

di Andrea Rifatto | 06/01/2016 | POLITICA

1521 Lettori unici

Il municipio di Alì

Il nuovo anno ha portato ad Alì anche una nuova Amministrazione comunale. Dopo la revoca dell’incarico a tre dei quattro componenti della Giunta, decisa dal sindaco Pietro Fiumara il 29 dicembre, è arrivata la nomina del nuovo Esecutivo. A perdere la carica di assessori erano stati Rosario Pantò, Rosario Raneri e Mario Schirò, che ricopriva anche il ruolo di vicesindaco, mentre Milena Grioli era rimasta al suo posto. Fiumara ha così provveduto a sostituirli dopo alcuni giorni di consultazioni con il suo gruppo politico, che alle amministrative del 2013 risultò vincitore della sfida elettorale con l’uscente Carmelo Satta. In Giunta, insieme alla riconfermata Milena Grioli, entrano i consiglieri comunali Paolo Smeralda e Francesco Cateno Grioli, mentre il quarto assessore è un esterno, Francesco Domenico Grioli, che gode della fiducia del primo cittadino. I neo assessori Smeralda e Grioli manterranno la carica di consiglieri comunali, così come consentito dalla legge, visto che non vi sono componenti della lista “Insieme per ricostruire Alì” rimasti fuori dal Consiglio e che sarebbero potuti subentrare qualora i due avessero presentato le dimissioni dall’Assemblea. La carica di vicesindaco e le deleghe non state invece ancora assegnate: “Vi provvederò con un successivo provvedimento la prossima settimana – spiega il sindaco Fiumara – così da far assestare la nuova Giunta prima di renderla pienamente operativa”.

La crisi politica al Comune di Alì, che con la nomine dei nuovi assessori dovrebbe essersi chiusa, si era aperta a fine anno a causa dell’insorgere di una situazione di incompatibilità tra il primo cittadino e i componenti della sua Amministrazione, con cui si era ormai affievolito il rapporto di fiducia. Situazione resa evidente dal voto contrario espresso dagli assessori su diverse delibere di Giunta e che a parere di Fiumara rischiava di provocare un forte rallentamento dell’attività amministrativa che in questo momento il paese non può assolutamente permettersi. La nuova Giunta di Alì, tra i primi provvedimenti da adottare, dovrà procedere ad approvare il bilancio di previsione 2015, il cui termine è scaduto il 30 settembre: il commissario regionale Giuseppe Petralia aveva diffidato l’Ente a predisporre lo schema di bilancio e tutti gli atti propedeutici entro il 7 gennaio, termine che su richiesta del Comune verrà prorogato al massimo al 12 gennaio.

Più informazioni: giunta alì  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.