Mercoledì 21 Ottobre 2020
Il presidente del Consiglio prova a ricompattare il gruppo e guarda al 2018


Alì Terme, Grasso difende Marino ed è pronto a ricandidarsi

di Gianluca Santisi | 10/02/2017 | POLITICA

2242 Lettori unici

Lorenzo Grasso e Giuseppe Marino

Manca ancora più di un anno alle prossime elezioni amministrative ma ad Alì Terme si registrano già movimenti significativi. Dopo la fuoriuscita dalla maggioranza dei consiglieri Rita Cicala, Giovanni Manganaro e Giovanni Cassisi, il presidente del Civico consesso, Lorenzo Grasso, è intervenuto per cercare di ricompattare quel che resta del gruppo “Alì Terme nel cuore”. Al tempo stesso, ha difeso l’operato del sindaco Giuseppe Marino. “Posso solo rimproverargli – ha spiegato Grasso – un eccesso di bontà nella gestione di alcune situazioni, nelle quali ci sarebbe invece voluto il pugno di ferro. Per il resto, il sindaco ha operato e sta operando bene nonostante questo, per gli amministratori locali, sia uno dei momenti peggiori in assoluto, a causa dei continui tagli nei trasferimenti dei fondi statali e regionali”. Dichiarazioni inaspettate che arrivano proprio quando il rapporto tra i due sembrava essere giunto al capolinea a causa di una netta diversità di vedute su alcuni argomenti, in primis la gestione del personale. Che sia solo una strategia per concludere, senza ulteriori scossoni, la legislatura? Grasso, già sindaco di Alì Terme prima di Marino, non sembra intenzionato ad uscire di scena ed è pronto a ricandidarsi. “Se ci saranno le condizioni e un progetto condivisibile non mi tirerò certamente indietro”. Intanto i numeri risicati in Consiglio non sembrano spaventarlo. “Confido – ha concluso – nel buon senso dei consiglieri che hanno lasciato il gruppo”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.