Martedì 20 Ottobre 2020
Il sistema ideato da Demur e Fanuc per il processo di lavorazione degli agrumi


Innovazione e competitività: da Savoca una rivoluzione per il settore ortofrutticolo

di Andrea Rifatto | 24/09/2019 | ECONOMIA

3157 Lettori unici | Commenti 2

Spartacus e l'ad di Demur, Carlo Depu

Una soluzione innovativa in grado di ottimizzare il processo di lavorazione degli agrumi e che punta a rivoluzionare il settore ortofrutticolo. A svilupparla sono state Demur e Fanuc, con un importante progetto di trasformazione delle attività produttive nel campo della movimentazione della cassette che garantisce l’integrità del prodotto e migliora le condizioni di lavoro del personale. La Demur Srl è un’azienda specializzata in robotica industriale con sede a Savoca, formata da un team con know how decennale nella progettazione di elettronica, meccanica e informatica. Per questo progetto ha stretto una sinergia con Fanuc, leader mondiale di automazione di fabbrica, dalla quale è nata una soluzione - potenzialmente disruptive per la competitività delle aziende del settore - che incrementa le prestazioni dell’intera filiera in termini di produttività, efficienza e sicurezza e solleva gli operatori da un’attività fisicamente logorante e faticosa. Il sistema è stato chiamato Spartacus ed è costituito da un’isola robotizzata per la manipolazione delle cassette di frutta: un robot che le disimpila, vuota e impila con portata fino a 200 quintali/ora.

Se in precedenza gli addetti dovevano muovere manualmente fino a 5.000 cassette da 20 kg di arance al giorno, la soluzione di automazione industriale Spartacus, dotata di intelligenza artificiale, può gestire fino a 1.200 cassette all’ora. Così i lavoratori, prima sottoposti a carichi fisici estenuanti, sono oggi impiegati in funzioni di controllo qualità e confezionamento e le aziende che hanno adottato questa soluzione hanno avuto un aumento di fatturato che ha portato a un aumento di dipendenti. Riducendo il danneggiamento del prodotto da caduta grazie ad una pinza intelligente brevettata, la soluzione di Demur e Fanuc consente una diminuzione della merce di scarto e quindi un abbattimento dei costi di lavorazione. Un aspetto non secondario nella lavorazione degli agrumi, dove la conservazione del prodotto è importante perché la buccia è ricca di oli essenziali utili all’industria dei profumi e dei distillati. La cella di lavoro robotizzata, inoltre, è caratterizzata da un ingombro ridotto, perché impegna una superficie nettamente inferiore (10 metri quadri) rispetto ad un impianto tradizionale (50 metri quadri), garantendo un considerevole risparmio energetico e una riduzione dell’impatto ambientale dell’intero processo produttivo. La soluzione di Demur, un esempio di tecnologia a sostegno della produzione e del benessere dei lavoratori prodotto da azienda che rappresenta un’eccellenza siciliana è stata recentemente premiata al Solution Award di Mecspe 2019 di Parma, uno dei principali eventi in Italia dedicati all’innovazione per l'industria manifatturiera.

“Portare per primi questa tecnologia nel mondo dell’ortofrutta è stata una grande sfida, ma grazie all’impegno e ad anni di esperienza siamo riusciti egregiamente nell’intento – commenta Carlo Depu, amministratore delegato di Demur – siamo appagati e gratificati dall’approccio immediato che il cliente acquisisce con il nostro sistema”. “Anche nel settore ortofrutticolo, la strada dell’innovazione è fondamentale per garantire la competitività aziendale e abilitare una crescita sostenibile a lungo termine” – evidenzia Marco Ghirardello, managing director di Fanus Italia - come dimostra la nostra partnership con Demur, ottimizzazione del processo produttivo e aumento della produttività possono tradursi nella creazione di un valore condiviso con i propri dipendenti”.


COMMENTI

Carmelo | il 24/09/2019 alle 19:26:40

Ho sempre creduto nelle innovazioni tecnologiche, faccio i miei complimenti a Carlo che ha avuto il coraggio di proiettarsi nel futuro partendo da una piccola realtà che è a Savoca. Auguro di cuore che continui a creare tanti altri sistemi , progetti e quant'altro : con tecnologia a sostegno della produzione e del benessere dei lavoratori. Carmelo

vivamilan | il 25/09/2019 alle 10:12:05

La meccanizzazione è una realtà ormai da tanto tempo,ma serve ad aumentare la produzione ed a ridurre personale,quindi non diciamo che i dipendenti sono aumentati,sarebbe un controsenso!

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.