Martedì 27 Ottobre 2020
Organizzato dal Comune con numerose associazioni. Primo evento un concorso letterario


Un festival per valorizzare l'abbazia dei SS. Pietro e Paolo d'Agrò

23/06/2016 | CULTURA E SPETTACOLI

2386 Lettori unici

L'ingresso dell'abbazia di Casalvecchio

L’abbazia dei Santi Pietro e Paolo d’Agrò si conferma sempre più centro propulsore e riferimento culturale privilegiato per le iniziative nella Valle d’Agrò. E per valorizzarne sempre meglio storia e caratteristiche, il Comune di Casalvecchio Siculo, guidato dal sindaco Marco Saetti, ha scelto di organizzare una serie di iniziative, programmate in sinergia con altri enti ed associazioni. Tutti eventi che faranno parte del quadro programmatico del “Festival Bizantino-Arabo-Normanno”, che nel mese di luglio vedrà “sfilare” al comune di Casalvecchio convegni, eventi cinematografici, mostre e rassegne letterarie. A collaborare con il Comune saranno la locale Pro Loco, l’Arcipretura, l’Unione dei Comuni, i Lions Letojanni-Val d’Agrò e Archeoclub d’Italia sezione Val d'Agrò. A lanciare l’iniziativa, oltre al convegno già svolto su “Miti, poeti, santi e sognatori della Valle d’Agrò”, promosso dai Lions, anche il I Premio Letterario-Storico “Voci dall’Abbazia”, in scadenza per il 30 giugno prossimo. Si tratta di un premio letterario particolare, che mira a stimolare ed esaltare nelle composizioni in concorso anche gli aspetti storici e caratteristici dell’abbazia dei Santi Pietro e Paolo d’Agrò, primo fra tutti il sincretismo culturale e sociale delle varie dominazioni succedutesi in Sicilia del quale essa è figlia e testimone. I dettagli dell’iniziativa possono essere visualizzati su www.comune.casalvecchiosiculo.me.it e www.concorsiletterari.it/concorso,6307. Il programma completo degli eventi rientranti nel Festival verrà reso noto nelle prossime settimane.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.