Sabato 22 Giugno 2024
Dopo due anni di stop riprende l'iniziativa: quattro gli appuntamenti in programma


Tornano i "Concerti al Santuario" a Santa Teresa: patrocinio del Ministero della Cultura

di Andrea Rifatto | 07/03/2022 | CULTURA E SPETTACOLI

726 Lettori unici

Sigillo, Lo Giudice, Sentimentale, Galeano, Averna, Ministeri, Crisafulli

Saltati negli ultimi due anni per la pandemia, tornano i “Concerti al Santuario” nella chiesa Madonna del Carmelo di Santa Teresa di Riva. L’iniziativa, giunta alla nona edizione, è stata presentata nella chiesa della patrona ed è promossa dall’associazione “Amici della Musica-Libera Accademia Musicale” del maestro Franco Galeano, in collaborazione con la Parrocchia, l’Amministrazione comunale e il Conservatorio “Arcangelo Corelli” di Messina. Quest’anno è arrivato anche il patrocinio del Ministero della Cultura, a testimonianza dello spessore culturale dell’iniziativa. Quattro gli appuntamenti in programma, tutti di domenica alle ore 19, con interpreti del mondo concertistico nazionale e internazionale: il 20 marzo si esibirà l’Ensemble della Filarmonica “Gioacchino Rossini” di Pesaro con musiche di Rossini e Verdi; il 3 aprile toccherà a Calogero Palermo (primo clarinetto della “Royal Concertgebouw Orchestra” di Amsterdam) e Salvatore Passalacqua (clarinetto basso dell’Orchestra sinfonica nazionale della Rai) con i solisti dell’Orchestra “Keiròs” con musiche di Mozart, Backofen, Mendelssohn, Krommer; il 24 aprile Mathias Kjellgren (organista della basilica Santa Maria Maddalena di Stoccolma) terrà un concerto con musiche di Bach, Mendelssohn e Mozart; in chiusura l’8 maggio, Samuele Galeano al violino, talento di casa che ogni anno dona alla sua comunità un concerto, con Giuseppe Gullotta (pianoforte) su musiche di Brahms e Franck. 

Alla presentazione sono intervenuti il sindaco Danilo Lo Giudice, l’assessore agli Spettacoli Ernesto Sigillo, il parroco don Ettore Sentimentale e i vertici del Conservatorio con il presidente Giuseppe Ministeri, il direttore artistico Antonino Averna e il vicedirettore Carmelo Crisafulli. “Negli anni c’è stato un crescendo - ha detto Galeano - grazie alle istituzioni e al pubblico che ci sono stati sempre vicini. Facciamo uno sforzo per regalare momenti di alta musica alla città, avere il patrocinio del Ministero è motivo di grande soddisfazione e un riconoscimento al lavoro svolto dall’associazione, dal 1975 punto di riferimento”. Per il sindaco “i Concerti al santuario sono un’eccellenza del comprensorio e un’offerta musicale unica, riteniamo sia giusto e doveroso sostenerli con un contributo”. Per gli appuntamenti di quest’anno il Comune ha assegnato 5mila euro. Secondo Ministeri e Averna “un’iniziativa ben strutturata con quanto prefissato dal Conservatorio e con artisti prestigiosi che non sempre è facile portare nelle nostre realtà”. Il parroco ha augurato che l’iniziativa sia “un inizio di primavera, di risveglio e vita nuova pet tutti dopo periodi difficili”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.