Martedì 05 Luglio 2022
Mostra con le opere realizzate oltralpe ispirate dalle foto scattate in Sicilia


"Terra d’amuri-Imago Siciliae", a Forza d'Agrò pittura, foto e moda tra Italia e Francia

26/05/2022 | CULTURA E SPETTACOLI

353 Lettori unici

Una delle foto divenute quadri

Una contaminazione tra pittura, foto e moda. È la sintesi di “Terra d’amuri-Imago Siciliae”, originale mostra in programma a Forza d’Agrò, nel Convento Agostiniano, che verrà inaugurata venerdì 27 maggio alle 18.30. L’evento è il risultato di un progetto autonomo avviato da alcune associazioni attive nella Provenza francese e in Sicilia, nato per la promozione culturale delle due regioni. Un’iniziativa partita lo scorso anno quando l’associazione fotografica “AFI 011-Associazione Fotografi Insieme”, presieduta da Mario Pollino, su invito delle associazioni francesi “Arc-Images” e “CreArt”, supportate dal Comitato di gemellaggio provenzale, ha inviato in Francia una serie di fotografie di luoghi e scorci più suggestivi della Sicilia: su ispirazione di questi scatti, le associazioni francesi hanno dipinto dei quadri, esposti in Francia già in due occasioni, ad ottobre e a gennaio, grazie alle mostre allestite dalle singole associazioni, che hanno riscosso ampio consenso e grande successo. Per l’inaugurazione di venerdì nel borgo forzese è inoltre prevista una singolare sfilata di moda con abiti molto particolari creati dalla stilista Cinzia Dori, ispirata dalle bellezze e dai colori isolani. Tra gli ospiti dell’evento Nicola Fisichella e Maria Savoca, mentre in alcuni spazi del Convento saranno esposte le foto dei soci più giovani che hanno seguito il recente corso di fotografia tenuto dall’AFI-011. La mostra rimarrà aperta anche sabato 28 e domenica 29, dalle 9.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 21. In futuro è prevista una seconda fase in cui i ruoli saranno invertiti: le foto dei panorami provenzali saranno infatti da modello per i dipinti degli artisti siciliani, coordinati dai docenti delle materie artistiche dell’Istituto comprensivo di Santa Teresa di Riva, e saranno poi esposti nelle due regioni.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.