Domenica 21 Ottobre 2018
Presentazione di un libro e mostra di opere d'arte. Previste visite notturne


Scaletta, weekend di eventi culturali al castello Rufo Ruffo

di Redazione | 14/07/2018 | CULTURA E SPETTACOLI

495 Lettori unici

Il castello Rufo Ruffo

Fine settimana all’insegna della cultura al castello Rufo Ruffo di Scaletta Zanclea. Oggi, sabato 14, è in programma la presentazione del libro “Borghi di Sicilia” curato da Fabrizio Ferreri ed Emilio Messina e pubblicato da Flaccovio Editore. A moderare l’incontro con gli autori sarà Fulvia Toscano. Al termine della presentazione arte e cultura con il concerto del Lucky Strike Quartet e degustazione di prodotti tipici locali e prosecco. L’evento è organizzato dalla Pro Loco scalettese con il contributo della Regione siciliana e il patrocinio del Comune. Una guida originale in grado di descrivere un’Isola differente, una Sicilia lontana dagli stereotipi, unica e misteriosa, costellata di realtà insospettabili e sorprendenti, che lascia a bocca aperta anche chi, l’isola, pensa di conoscerla bene. Il libro raccoglie le descrizioni di 58 borghi, divisi per provincia, che accompagnano il lettore, attraverso degli itinerari ideali, alla scoperta di luoghi poco conosciuti e dalla straordinaria bellezza. Ciascuno dei borghi descritti nel volume contribuisce a definire il volto poco conosciuto e non sufficientemente esplorato della nostra terra. Il libro è stato infatti costruito come progetto corale e collettivo grazie ad autori – tutti rappresentanti competenti e riconosciuti delle relative comunità locali – che li narrano da una “prospettiva interna” con un forte coinvolgimento emotivo. “Nella composizione del libro – spiega Fabrizio Ferreri nell’introduzione – abbiamo utilizzato “borgo” in un’accezione piuttosto libera, non vincolata necessariamente a qualcuna delle formulazioni presenti in letteratura. Non abbiamo dunque rinunziato a includere nel volume luoghi come Castania, Poggioreale Antica, Noto Antica, non “borghi” in senso stretto, ma suggestivi ruderi di insediamenti preesistenti, oggi naturalmente non abitati. Alcune caratteristiche fondamentali hanno però orientato la nostra selezione, operata soprattutto con l’obiettivo di rendere noto ai lettori, ai curiosi, ai viaggiatori, un volto della Sicilia ancora poco conosciuto e non sufficientemente esplorato”.

Domenica 15, alle ore 19, sarà invece inaugurata la mostra del progetto itinerante “Cuore di Donna", che vedrà la presenza di 41 Paesi con le opere dei loro più importanti artisti. Un evento itinerante creato e organizzato da Gladys Mabel Cantelmi, presidente dell’Associazione As. MU. Do.-per la pace e la giustizia Onlus, che dal 2012 si è tenuto in diverse città italiane: l’artista italo-argentina ha reso l’arte “servizievole” nei confronti della società, richiamando all’attenzione il lato “gentile” di ogni essere umano (Cuore di Donna), in modo tale da contrastare ogni forma di violenza e la mancanza di rispetto dei diritti umani attraverso il linguaggio inter sociale ed internazionale dell’arte. All’inaugurazione interverranno il sindaco di Scaletta, Gianfranco Moschella, la presidente di As.Mu.Do Gladys Mabel Cantelmi e la rappresentante locale dell’associazione, Maria De Luca. Dalle 20.30 aperitivo e la possibilità di visita in notturna al castello. Scaletta in questo momento rappresenta l'Italia in un grande progetto mondiale che vede coinvolti Paesi come Egitto, Nepal, Belgio, Olanda, Germania e ad agosto artisti provenienti dall’America Latina arriveranno i paese per presenziare ad una mostra che vede esposte le loro opere. Il castello Ruffo-Ruffo, dunque, sempre più protagonista di processo di internazionalizzazione.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.