Lunedì 06 Aprile 2020
La 16enne di S. Teresa vince il prestigioso concorso nazionale di poesia


Il "Roncio d'Oro" a Mariapia Crisafulli

di Gianluca Santisi | 11/09/2013 | CULTURA E SPETTACOLI

3294 Lettori unici

Ancora un prestigioso riconoscimento per Mariapia Crisafulli. La 16enne poetessa santateresina ha vinto il Premio Nazionale “Roncio d'Oro”, nella categoria riservata agli studenti delle scuole medie superiori, con la poesia “Il paese di fronte al mare”, un sentito omaggio al paese in cui vive. Questa la motivazione della giuria presieduta dal prof. Luca Damiani: “La ritmica fluidità del verso, impreziosito dalla profondità dei teneri sentimenti di un’adolescente innamorata del creato; stelle, luna e mare, davanti al quale s’erge meravigliosa la sua terra. La sua vita”.
Il “Roncio d'Oro” è un premio letterario nazionale, organizzato dal Centro Ricerche e Studi di Ronciglione, che si tiene da vent'anni nella cittadina viterbese. A Mariapia, nell'occasione, è stata anche assegnata la borsa di studio intitolata a Rosa Pierini.  Alla fine dello scorso anno, con la Casa Editrice Kimerik, la giovane studentessa del liceo Classico “Trimarchi” aveva pubblicato la sua prima opera letteraria, una raccolta di liriche dal titolo “Un’altra notte d’emozioni”, presentata al “Salone Internazionale del Libro” di Torino.
Con la delicatezza delle poesie, Mariapia Crisafulli, appassionata anche di musica, pittura e recitazione, ha già vinto numerosi premi in importanti concorsi nazionali. Tra questi ricordiamo: il premio “La collana del pensiero poetico”, a Roma, alla I edizione dell’omonimo concorso con il componimento “La ricerca della vita”; il premio “Grandi Voci” alla VI edizione del concorso poetico internazionale “Poeta anch’io” di Viterbo, con il componimento “Lacrime di pioggia”; il premio “Promesse Poetiche” alla XII edizione dell’omonimo concorso, a Capoliveri isola d'Elba (Li), con la poesia “Ti aspetto ai confini del tempo”.
Per gentile concessione dell'autrice pubblichiamo la poesia “Il paese di fronte al mare”, vincitrice del “Roncio D'Oro” 2013.


Il paese di fronte al mare

Buonasera, mia luna,

ti ho aspettato tante volte alla finestra,

con la certezza di un adulto e l’entusiasmo di un bambino,

ho provato ad abbracciarti,

dimenticando l’immensità che ci separa.

È sceso il buio,

ogni brusio ha dovuto ceder al sonno,

e questa città, nel suo silenzio, non sembra neanche vera,

sei solo tu, con la tua luce, a darle vita.

Lampioni accesi che enfatizzano le strade,

il mare calmo all’orizzonte fa da contorno

ad un presepe senza neve,

e la mia terra, che il cuore mio riscalda,

mi sembra un’isola che si rifà ad un paradiso.

Conto le stelle in mezzo al cielo,

e mille volte perdo il conto,

distratta dall’andirivieni delle onde,

dallo scintillio dell’acqua che risveglia i miei sensi.

Se avessi pennello ed acquerelli,

dipingerei questa bellezza,

la magia che si materializza

davanti agli occhi di possenti marinai,

quando battono la costa.

Santa Teresa,

tanto mondana ed indefessa,

tu non lo sai,

ma ad occhi chiusi sei l’ottava meraviglia.


Più informazioni: mariapia crisafulli  poesia  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.