Martedì 24 Novembre 2020
Oggi evento in piazza nell'anniversario della nascita del gruppo folkloristico


Roccalumera festeggia i 55 anni dei Canterini di Melino Romolo: serata di ricordi e musica

di Andrea Rifatto | 28/08/2020 | CULTURA E SPETTACOLI

1039 Lettori unici

Una formazione dei Canterini con il fondatore Romolo

A Roccalumera si festeggia oggi il 55esimo anniversario della nascita del gruppo folkloristico “Canterini della Riviera Jonica”, fondato da Melino Romolo nel marzo del 1965. Una vera e propria istituzione nella divulgazione in Italia ed all’estero della cultura siciliana, attraverso una attenta ricerca delle musiche, dei canti e delle danze popolari, che queste sera celebrerà il proprio compleanno in piazza Madonna del Carmelo, dove alle 19 si terrà una Santa Messa seguita alle 20.30 da un evento con testimonianze e aneddoti raccontati dai canterini che si sono succeduti nel tempo, con esibizioni musicali della formazione attuale del gruppo. Carmelo (detto Melino) Romolo si è spento nel 2015 all’età di 74 anni, dopo una vita dedicata con passione alle tradizioni popolari siciliane, che lo ha portato, con vera abnegazione, ad educare generazioni di giovani, facendoli appassionare all’attività di ricerca sui testi e sul campo. Una passione nata negli Anni ’50, quando incontrò in una fiera popolare il cantastorie Orazio Strano: il suo modo di cantare e soprattutto il modo di raccontare gli avvenimenti agli spettatori fecero nascere in lui quella passione per la musica siciliana che non lo abbandonò mai. Dotato di una buona voce, fece parte di diverse corali della riviera jonica messinese, nel 1964 entrò a far parte dei “Canterini Peloritani” e nel 1965 fondò a Roccalumera i “Canterini della Riviera Jonica“. Nel 1978 iniziò l’attività internazionale, che continua ancora oggi, partecipando a numerosi festival in tutta Europa e venne invitato negli Stati Uniti ed in Australia; nel 1996 organizzò il primo Festival Internazionale del Folklore a Roccalumera e nel 2010, in occasione dei 45 anni della fondazione dei Canterini, gli vennero consegnate le chiavi della città; nel 2014 venne nominato dalla Federazione Italiana Tradizioni Popolari “Padre del Folklore”: Melino Romolo non ha mai abbandonato la Fitp, nella quale ha ricoperto le cariche di segretario regionale e di presidente del Comitato provinciale. Oggi il paese lo omaggerà nel compleanno della sua “creatura”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.