Venerdì 30 Ottobre 2020
Lo scienziato americano sarà ospite all'Antica Filanda con medici ed esperti


Roccalumera, convegno sui misteri del sogno con John Allan Hobson

12/05/2016 | CULTURA E SPETTACOLI

2412 Lettori unici

Il prof. Allan Hobson con i membri di "Archetipi e Territorio"

Qual è la funzione dei sogni nella specie umana e quale importanza ha il sognare per l'equilibrio delle nostre attività mentali e neurocognitive? La modernità e l'uso delle tecnologie stanno modificando questa modalità arcaica di processare la realtà e che conseguenze avrà tutto questo in senso filogenetico ed evoluzionistico? Sono alcuni dei temi che saranno trattati sabato 14 maggio nel corso di una giornata di studi sul mistero del sogno organizzata all’Antica Filanda di Roccalumera e che vede l’illustre presenza dello scienziato statunitense John Allan Hobson, professore emerito di Psichiatria presso l’Harvard Medical School di Boston e grande esperto della tematica. L’evento è promosso da “Archetipi e Territorio”, Osservatorio di Antropologia Cognitiva di cui fanno parte i medici Giuseppe Mento (neurologo) Giuseppe Turiano (endocrinologo) e Giovanna Gioffrè (psicoterapeuta), e dal “Centauro Onlus”, con il patrocinio del Comune di Roccalumera. Il convegno, dal titolo “La cultura del sogno dai tempi di Omero alla postmodernità”, vedrà dibattere su temi come l'Antropologia, la Psichiatria, le Neuroscience, la Letteratura, le Arti e la Cinematografia.

I lavori si apriranno all’Antica Filanda alle ore 10, con l’introduzione curata dagli psichiatri Federico Fischetti e Roberto Motta e dal pedagogist-psicologo Nicola Schepis. A seguire interverranno Fulvia Toscano, docente di Letteratura (Vedere e raccontare sogni nella tragedia greca), Roberto Motta (La questione dei sogni nelle opere di Arnaldo da Villanova, medico catalano del XIII secolo), Luigi Baldari, psichiatra (I segreti dei sogni), Matteo Allone, psichiatra (Jung, una vita nel sogno), Marcello Aragona, psico-oncologo (Il sogno: dalle tradizioni sciamaniche alla medicina trans personale), Giovanna Gioffrè (Sogni e immagini, la parte dell’inconscio). Al pomeriggio, a partire dalle ore 16.30, i lavori saranno introdotti da Giuseppe Mento, Giuseppe Turiano e da Sergio Piraro, docente di Letteratura francese; seguiranno gli interventi di Sergio Todesco, antropologo (Incubatio, sogno e guarigione nella cultura popolare del meridione), Grazia Pulvirenti e Renata Gambino, docenti di Letteratura tedesca (Il sogno come fonte di creazione artistica), Giuseppe Turiano, (Ritmi circadiani e ormonali durante il ciclo sonnoveglia); Rosalia Silvestri, neurologa (Sonno Rem e attività onirica, significato e fisiologia).

Alle ore 18 prenderà la parola il sindaco di Roccalumera, Gaetano Argiroffi, prima dell’intervento principale a cura di Jonh Allan Hobson (Dreaming as virtual reality), i cui priincipali campi d’interesse sono le basi neurofisiologiche della mente e del comportamento, il sonno, il sogno e la storia della neurologia e della psichiatria; lo scienziato è inoltre autore di numerosi articoli pubblicati sulle più prestigiose riviste scientifiche internazionali. Nino Genovese, storico e critico di Cinematografia, parlerà poi di “Cinema e Sogno”, mentre l’Avantgarde Orchestra in LAB di Rosalba Lazzarotto (psicologa, musicista e compositrice) si esibirà con le musiciste Sabrina e Simona Palazzolo.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.