Lunedì 05 Giugno 2023
Condotta una ricerca genealogica che verrà illustrata nel corso di un evento


Quasimodo e Roccalumera, il Parco e Family Search scoprono le origini della famiglia

di Redazione | 20/05/2021 | CULTURA E SPETTACOLI

821 Lettori unici

Salvatore Quasimodo, premio Nobel nel 1959

Da anni il Parco Letterario “Salvatore Quasimodo” di Roccalumera, che custodisce la memoria dell’insigne concittadino, cercava di ricostruire tutta la storia familiare dei Quasimodo. Ricostruzione già in parte riuscita, anche se mancavano alcuni tasselli importanti ad iniziare dal personaggio che risultava essere il padre di Vincenzo Quasimodo, ma del quale si avevano poche notizie. Buchi adesso colmati grazie all’incontro tra il Parco e Family Search, organizzazione che si occupa di ricerche genealogiche e che con la sua ambasciatrice, Rosanna Magno, ha fatto visita al museo roccalumerese, che ha permesso di fare una scoperta, ossia che il poeta Premio Nobel è figlio di una famiglia di Roccalumera. La ricostruzione della storia familiare di Salvatore Quasimodo verrà raccontata a 120 anni dalla nascita del poeta nel corso dell’evento “Quasimodo: una storia di famiglia”, che sarà trasmesso in video venerdì 21 maggio, alle 19.30, sul canale YouTube “Centro Visitatori del Tempio di Roma”, nonché sulla piattaforma Zoom del Lions Club Roccalumera Quasimodo e sulle varie pagine Facebook. L’iniziativa è organizzata dal Lions Club Roccalumera-Quasimodo (interverrà il presidente Carlo Mastroeni), dal Parco Letterario “Salvatore Quasimodo” di Roccalumera (Federico Mastroeni), da Family Search (Rosanna Magno), dalla Confederazione Internazionale di Genealogia ed Araldica (Pier Felice degli Uberti) e dal Centro Visitatori del Tempio di Roma. Previsto anche l’intervento di Alessandro Quasimodo, figlio di Salvatore. Una ricostruzione della storia familiare che potrà diventare una buona prassi riproducibile per tutti quei personaggi che meritano di essere ricordati per i meriti culturali, artistici, politici, economici e sociali acquisiti ma anche per tante famiglie “normali” che potranno ricostruire i rami genealogici e le parentele (vicine e lontane).


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.