Lunedì 06 Luglio 2020
Nel liceo santateresino il primo di una serie di incontri con esperti del settore


Benessere psico-fisico degli studenti, il progetto del Classico "Trimarchi"

06/02/2015 | CULTURA E SPETTACOLI

3027 Lettori unici

L'incontro con la dott.ssa Gressini

Salute e benessere fisico degli adolescenti al centro di diverse iniziative organizzate dal liceo Classico “Caminiti-Trimarchi” di S. Teresa di Riva. L'obiettivo di queste attività formative è quello di far acquisire agli studenti le conoscenze e le abilità necessarie ad evitare comportamenti a rischio, quali un’alimentazione non salutare, un’attività fisica inadeguata, un consumo non appropriato di alcol, di tabacco o di altre sostanze, una sessualità non consapevole. Ecco perché gli interventi di promozione della salute, per la loro complessità e articolazione, richiedono metodologie di approccio integrate e multidisciplinari, basate sulla collaborazione tra la scuola e gli enti territoriali specifici, quali l’Asp di Messina, che fornisce il personale specializzato. Nell’ambito degli interventi di prevenzione primaria, la professoressa Concetta Gussio, referente del liceo Classico, in collaborazione con il Consultorio Familiare di S. Teresa di Riva, ha dato inizio alle attività di informazione e formazione su argomenti inerenti il mondo delle emozioni adolescenziali, delle capacità relazionali e dell’educazione all’affettività. Primo ospite la psicologa Carmela Gressini che ha incontrato mercoledì scorso gli studenti santateresini. Nei prossimi giorni il progetto proseguirà con l'apporto di altri medici e assistenti sociali. L’obiettivo è creare una rete di docenti, medici, psicologi ed assistenti sociali, che insieme lavorino per la trasmissione di modelli di comportamento finalizzati all’acquisizione e al mantenimento di uno stato di benessere psico-sociale. Risulta importante, infatti, che gli adolescenti conoscano la propria corporeità, la propria psiche e la legislazione vigente, al fine di maturare autostima, consapevolezza, diritti e doveri. Gli operatori cercheranno con interventi mirati e professionali di rimuovere eventuali comportamenti a rischio per la salute e di avorire l’acquisizione di nuove conoscenze, atteggiamenti e capacità operative, che consentano ai ragazzi di sviluppare capacità di valutazione e di autonomia.

Più informazioni: liceo classico santa teresa  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.