Mercoledì 19 Giugno 2024
Domenica 2 agosto eventi tra Sant'Alessio e S. Teresa: ospiti don Luigi Ciotti e Salvatore Borsellino


Premio Zappalà 2015, legalità e memoria in ricordo di Onofrio

27/07/2015 | CULTURA E SPETTACOLI

2336 Lettori unici

Anche quest’anno l’Associazione “Amici di Onofrio Zappalà” ha organizzato un ricco programma di manifestazioni in ricordo del 35° anniversario della strage di Bologna e del giovane di Sant’Alessio Siculo che perse la vita in quel tragico evento. Un appuntamento ormai fisso nella riviera jonica che quest’anno coincide con i 10 anni di attività dell’associazione. Le manifestazioni si svolgeranno domenica 2 Agosto in un pomeriggio ricco di impegni che si svilupperanno tra Sant’Alessio Siculo e S. Teresa di Riva, dove Onofrio Zappalà frequentò il Liceo Classico. Proprio nel cortile dell’Istituto di Istruzione superiore santateresino, alle ore 21,00, si svolgerà la manifestazione serale con la consegna dei Premi Zappalà 2015, tre Borse di Studio ad altrettanti studenti della nostra zona oltre a due premi alla persona.
Il programma prevede, alle 18,00, nello spazio adiacente alla grotta di Lourdes a Sant’Alessio Siculo, la consueta apertura dello sportello filatelico di Poste italiane per l’emissione dell’Annullo su due cartoline di Nino Ucchino e Licinio Fazio, oltre ad una cartolina dell’associazione che ritrae uno spaccato degli anni del Liceo. Annullo Filatelico, come ricordano i membri dell’assosciazione “Amici di Onofrio Zappalà”, che proprio nel 2015 vede la sua undicesima emissione, il terzo e unico nazionale dopo i due emessi dalla città di Bologna. Alle 18,30 la visita al cimitero alessese mentre alle 19,30, nella Grotta della Madonna di Lourdes della cittadina del Capo, vi sarà la Santa Messa celebrata da don Luigi Ciotti. Alle 21,00 gli eventi proseguiranno a S. Teresa di Riva, nel cortile dell’Istituto superiore “Camini-Trimarchi”, per la serata di memoria e per la X° edizione del Premio Zappalà 2015 che,con il contributo dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani, vedrà assegnare 3 Borse di Studio ad altrettanti studenti della riviera jonica. “La scelta di svolgere la manifestazione serale a S. Teresa di Riva per il 2015 ha una valenza particolare – spiega dall’Associazione -: siamo voluti tornare non solo nei luoghi della nostra giovinezza ma proprio nel luogo dove ci siamo conosciuti con Onofrio e con lui trascorsi sicuramente i cinque anni più belli e spensierati della nostra vita”.

Alla manifestazione, oltre alla collaborazione dell’Istituto superiore “Caminiti-Trimarchi” e al contributo dell’Unione dei Comuni, si avvale del patrocinio del Comune di S. Teresa di Riva e della la partecipazione del Movimento Agende Rosse di Messina – Gruppo Graziella Campagna. A precedere la consegna delle Borse di Studio del Premio Zappalà vi saranno gli interventi di due ospiti di eccezione: don Luigi Ciotti, presidente dell’Associazione Libera e Salvatore Borsellino, fratello di Paolo, Fondatore del Movimento Agende Rosse. Ad entrambi verrà assegnato il Premio Zappalà 2015 per il loro fattivo e costante impegno nei propri ruoli. Alla serata presenzieranno, avendo già dato la loro adesione, il vice prefetto di Messina, dott.ssa Caliò, il procuratore aggiunto presso il Tribunale di Messina, dott. Sebastiano Ardita, il presidente dell’Unione dei Comini delle Valli Joniche dei Peloritani, Domenico Prestipino, il sindaco di Messina, Renato Accorinti, il Gruppo Agende Rosse – Graziella Campagna di Messina, la Delegazione provinciale dell’Associazione Libera, nomi e numeri contro le mafie e altri sindaci della riviera jonica ed autorità militari. “Sarà una bella giornata con una interessante serata da condividere con i nostri ospiti e che ci darà modo di dibattere sulla legalità, sulla giustizia e sul senso del dovere di ognuno verso la società in generale - commentano gli organizzatori – ma principalmente verso i nostri giovani a cui si destina il nostro impegno affinché nel ricordo e nella memoria abbiano a trovare le fondamenta di una vita degna di essere definita tale. Nell’invitare tutti a partecipare non possiamo che augurarci di poter condividere con tutti voi una piacevole serata all’insegna della legalità contro ogni forma di violenza”.

 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.