Giovedì 22 Ottobre 2020
Musica e divertimento fino a tarda notte. Il sindaco: ‘Dal 2016 ci saranno sei edizioni’


"Notte Bianca", in migliaia hanno invaso S. Teresa di Riva - FOTO

di Redazione | 17/08/2015 | CULTURA E SPETTACOLI

1991 Lettori unici

Il corso principale affollato durante la notte

Grande successo per l’edizione 2015 della “Notte Bianca” a S. Teresa di Riva. In migliaia hanno invaso i quattro chilometri del corso principale della cittadina jonica per partecipare all’evento che quest’anno ha avuto come elemento caratterizzante la luce. Dagli artisti di strada di livello internazionale, alla musica live con gruppi emergenti siciliani che si sono alternati per tutta la notte, passando per la gastronomia con varie degustazioni di prodotti tipici locali, le estemporanee di arte e pittura con i madonnari e i writers, sono stati numerosi i piccoli “spazi di luce” creati ognuno con una specificità e apprezzati dal pubblico. Trampolieri, sputafuoco e sbandieratori hanno animato ogni angolo della città, offrendo a quanti hanno preso parte alla Notte Bianca la possibilità di assistere a diversi tipi di spettacolo. Apprezzate dal pubblico anche le esposizioni di motori, con auto d’epoca e moto sportive, e le esibizioni degli sportivi locali. Gli eventi, che avevano preso il via bagnati da una leggere pioggia, hanno tenuto vivo il paese fin oltre le tre del mattino, soprattutto in piazza Municipio, dove la musica è stata la grande protagonista con Triska (accompagnato dai The Jajas), poliedrico artista santateresino dai testi profondi, che con il suo Roots/Reggae cantato in siciliano ha mandato in delirio il numeroso pubblico assiepato sotto il palco. Anche in questa edizione tutti gli esercizi commerciali sono rimasti aperti fino a notte inoltrata con offerte e promozioni speciali per lo shopping. Nuovo volto per il sottopassaggio ferroviario grazie a “Wall of the Light”, estemporanea live di urban writers con la partecipazione di Ludovico Costa e altri artisti. “Complimenti allo staff capitanato da Danilo Lo Giudice: nel 2016 ci saranno cinque edizioni della Notte Bianca, da maggio a settembre – ha annunciato il sindaco Cateno De Luca –: sono rimasto colpito dalla passione dei nostri ragazzi, da Triska ad Alessio, da Ariosto a Barbera e tutti gli altri: Santa Teresa sarà la patria degli aspiranti artisti, noi siamo pronti ad investire su di loro. Anche questa – ha evidenziato il primo cittadino – è politica del fare”. Per il presidente del Consiglio Danilo Lo Giudice “è stata la Notte Bianca migliore in termini di qualità offerta. Voglio ringraziare tutti gli artisti che si sono esibiti, i vari operatori/associazioni o cittadini che hanno messo la loro arte in mostra, gli uffici comunali che mi hanno aiutato, in particolar modo gli operai, l’Ufficio manifestazioni e i vigili urbani, tutti i ragazzi dell'associazione “Amiamo Santa Teresa”, tutti i ragazzi dello staff, molti dei quali consiglieri comunali e membri dei comitati di quartiere, gli sponsor che anche quest'anno ci hanno dato fiducia, i service che hanno fatto un gran lavoro, gli artigiani sempre presenti, gli espositori di motori, tutti i commercianti, gli amici che hanno dato una mano incondizionata sempre rimanendo dietro le quinte. Vedere il nostro paese in festa, con tantissima gente – ha proseguito Lo Giudice – è una gioia immensa e spero sempre di poter continuare a lavorare ed impegnarmi per questa comunità che amo e che mi da sempre grandi soddisfazioni”.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.