Venerdì 30 Ottobre 2020
Il clou il concerto di Anna Tatangelo, che però non fa registrare il pienone


Notte Bianca, in migliaia a S. Teresa tra musica, arte e divertimento - FOTO

di Andrea Rifatto | 21/08/2018 | CULTURA E SPETTACOLI

1796 Lettori unici

Il corso principale affollato durante l'evento

Migliaia di presenze anche quest’anno a S. Teresa alla Notte bianca… astrale. L'edizione 2018, l’undicesima da quando è stato ideato l’evento, si è ispirata al tema degli astri, con nove location alle quali sono state assegnate i nomi delle costellazioni. Dalle 22 alle 4 del mattino la città si è trasformata in un concentrato di divertimento tra concerti, buskers, sfilate, sport, artigianato e shopping, con vendite promozionali da parte degli esercizi commerciali. La manifestazione ha coinvolto migliaia di persone, almeno ventimila, giunte dall’intera provincia e anche da fuori, che hanno affollato il corso principale trasformato in una grande isola pedonale dove camminare è stato a tratti difficile vista l’enorme fiumana umana in movimento. Le auto hanno riempito le vie secondarie e i due parcheggi nel campo sportivo e in piazza Stracuzzi, da dove è stato possibile raggiungere le varie location grazie ai bus navetta. Strade e le piazze sono state invase da esposizioni, canti, balli, musica, arte e a mezzanotte spettacolo pirotecnico. Il clou all’1.30 in piazza Municipio, con il concerto della cantante Anna Tatangelo, preceduta sul palco da “Max Dedo” e da “Radio Freccia”, cover band di Ligabue, che si è esibita per un'ora con i suoi brani più celebri. A presentare la serata nella piazza principale Dario Miano e Sofia Latto. Una platea non stracolma come ci si aspettava, probabilmente perché l’evento Notte Bianca attrae maggiormente i partecipanti lungo il corso principale che non in piazza per il concerto. Per il futuro si potrebbe valutare di ospitare un grande artista in un’altra data, magari con un concerto in spiaggia, così da far concentrare meglio le presenze.

“Abbiamo cercato di fare del nostro meglio e credo che siano riusciti a mettere in piedi un buon progetto – ha commentato al termine il sindaco Danilo Lo Giudice – il mio ringraziamento va in primis all’assessore agli Spettacoli Ernesto Sigillo, instancabile lavoratore che ha coordinato il tutto insieme ai consiglieri comunali e alla Giunta; ai Comitati di quartiere, all’associazione Amiamo Santa Teresa con i volontari e la protezione civile, ai carabinieri in pensione e alle forze dell’ordine che hanno garantito il massimo della sicurezza alla straordinaria cornice di pubblico che ha rappresentato la vera ciliegina sulla torta Non siamo stati perfetti, siamo umani, ma anche questa volta abbiamo dato il massimo per vedere la nostra comunità brillare di colori per una notte”. La manifestazione è costata complessivamente 39mila euro, di cui 11mila 170per gli spettacoli allestiti in tutto la città, 16mila 830 per il concerto di Anna Tatangelo e della cover band di Ligabue e 11mila per il contributo all’associazione Amiamo Santa Teresa per l'organizzazione di alcuni spettacoli e la fornitura di materiale ed attrezzature di vario genere per l’allestimento dei siti. 



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.