Lunedì 26 Ottobre 2020
A S. Teresa organizzate per la prima volta le due rappresentazioni viventi


Natività e Battesimo di Gesù, fede e tradizione nella parrocchia Portosalvo – FOTO

di Andrea Rifatto | 13/01/2017 | CULTURA E SPETTACOLI

2385 Lettori unici

Cacopardo, Triolo e gli altri figuranti delle rappresentazioni

Le rappresentazioni viventi della Natività e del Battesimo di Gesù hanno costituito due importanti momenti del tempo liturgico del Natale nella parrocchia Santa Maria di Portosalvo di S. Teresa di Riva. Quest’anno, infatti, per la prima volta la comunità parrocchiale ha messo in scena la narrazione della nascita del Messia, con una rappresentazione vivente la cui organizzazione è stata affidata dal parroco, padre Agostino Giacalone, al maestro Vittorio Bruno, che ne ha sapientemente curato la regia. Forte dell’esperienza della rappresentazione del Miracolo del Mare dello scorso agosto, la parrocchia Portosalvo ha voluto mantenere vive le tradizioni e valorizzare le capacità della comunità di Baracca, coinvolgendo le famiglie, i giovani e i bambini per far conoscere la vera storia di Maria e Giuseppe. Sul sagrato della chiesa, il 26 dicembre e l’8 gennaio, il pubblico ha ammirato la narrazione della nascita di Gesù tramite il racconto di un nonno al nipote, in base a quanto riportato nel Vangelo secondo Luca, partendo dal primo censimento voluto da Cesare Augusto in tutto l'Impero romano, secondo il quale ciascuno doveva tornare con la propria famiglia nella città dei propri avi. Giuseppe, nato a Betlemme, lasciò quindi Nazaret con Maria incinta e si recò nella città natale, dove Maria diede alla luce Gesù, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia. Tutta la parrocchia si è messa al lavoro, con circa 40 figuranti impegnati, e sul sagrato sono state allestite, oltre alla mangiatoia, le botteghe dei antichi mestieri per ricreare lo scenario della Betlemme al tempo di Gesù.

La spiaggia antistante la chiesa ha poi ospitato la rappresentazione vivente del Battesimo di Gesù, che cade la domenica dopo la solennità dell’Epifania e conclude il tempo del Natale. I figuranti, da piazza Portosalvo, hanno raggiunto in corteo la battigia dove Gesù, interpretato da Francesco Cacopardo, ha ricevuto l battesimo da Giovanni Battista, i cui panni sono stati indossati da Daniele Triolo, in quelle che hanno idealmente rappresentato le acque del fiume Giordano, così come narrato dai Vangeli. Entrambi gli eventi natalizi organizzati dalla parrocchia Santa Maria di Portosalvo sono stati dedicati a Giovanni Crisafulli, prematuramente scomparso ad agosto, ricordato da padre Agostino Giacalone all'inizio delle festività. 



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.