Domenica 25 Ottobre 2020
Viaggio nella storia dei calcoli grazie ai prototipi dell'Università di Messina


Macchine matematiche in mostra al Liceo Scientifico di S. Teresa

15/02/2016 | CULTURA E SPETTACOLI

1694 Lettori unici

Un invito a riflettere su una materia il cui insegnamento si misura con il fare, con le attività di laboratorio e con le sperimentazioni dirette, in modo da arricchire ulteriormente il proprio bagaglio culturale. È la finalità della mostra di macchine matematiche allestita dal Liceo Scientifico dell’Istituto di Istruzione Superiore “Caminiti-Trimarchi” di S. Teresa di Riva, grazie agli strumenti arrivati in prestito dal Dipartimento di Matematica dell’Università di Messina. “È fatto noto che la Matematica si avvale, fin dall’antichità, di strumenti di calcolo: dai sassolini (‘calcoli’, appunto) agli abachi, dal regolo calcolatore al computer, per arrivare ai telefonini utilizzati oggi dagli studenti – spiegano i docenti del liceo santateresino –. Ogni strumento condiziona i temi e i problemi della matematica e il loro uso, se ben condotto, arricchisce l’esperienza matematica degli studenti”. La mostra è stata allestita con 10 prototipi di interesse storico e didattico: strumenti per tracciare curve e risolvere problemi, meccanismi per realizzare trasformazioni, modelli per illustrare teoremi o configurazioni geometriche, costruiti tenendo conto delle descrizioni contenute nella letteratura scientifico-tecnica durante un arco temporale che va dalla Grecia classica fino ai primi del '900. Numerosi sono i vantaggi offerti dall'uso di queste "macchine" nel processo di apprendimento: suscitano interesse, rafforzano l’intuizione e l’immaginazione, consentono di approfondire il rapporto tra modelli matematici e realtà, aiutano a cercare, trovare e scrivere dimostrazioni, mettono in contatto diretto con fatti geometrici di tipo nuovo o inconsueto legati al movimento. “Particolare importante è che la loro presenza – sottolinea il Liceo – conduce in modo spontaneo e 'naturale’ insegnanti e studenti ad immergersi in una dimensione storica, a interrogarsi sui rapporti tra matematica, società, cultura”. La mostra è visitabile da chiunque voglia intraprendere questo viaggio nella Matematica per acquisire la consapevolezza della bellezza e dell’armonia di questa disciplina spesso tanto temuta: il funzionamento delle macchine sarà illustrato dagli allievi dello stesso Liceo. Per le prenotazioni rivolgersi alla segreteria dell’Istituto al numero telefonico 0942 793130. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.