Mercoledì 25 Novembre 2020
A Fondachelli Fantina l'evento 'I frutti della nostra terra' promosso dal Gal Peloritani


Alla scoperta delle Valli del Patrì e del Mazzarrà

22/08/2015 | CULTURA E SPETTACOLI

1996 Lettori unici

Il sesto appuntamento del progetto “7 Valli per 8 eventi” promosso dal Gal Peloritani si terrà sabato 22 agosto a Fondachelli Fantina, un magnifico borgo racchiuso tra le Valli del Patrì e del Mazzarrà. L’evento, che avrà come tema “I frutti della nostra terra”, dedica un’intera giornata alla scoperta dell’agricoltura stagionale del Messinese, colorando l’atmosfera con diversi concerti di musica tradizionale locale. La giornata avrà inizio alle ore 17.00 presso la Sala Consiliare di Via Gaetano Martino, dove sarà possibile partecipare a diversi incontri, laboratori e seminari tematici, e proseguirà con il concerto itinerante del gruppo di rievocazione storica “I Secoli Bui”, diretto dal maestro Giuseppe Severini. La festa continuerà poi in piazza San Giuseppe, con un concerto di musiche e canti popolari della Sicilia, sul cui palco vedranno esibirsi “Carmina Solis” e “I Cantustrittu”.

 Nell’intero arco della giornata sarà possibile conoscere i produttori locali e accedere a una degustazione dei prodotti tipici di questa zona grazie alla presenza di gazebo allestiti per tutto il paese. Sarà a disposizione anche un servizio di guide turistiche professioniste per accompagnare i visitatori alla scoperta di Fondachelli Fantina, delle due Vallate del Patrì e del Mazzarrà e dei suoi suggestivi percorsi.

La Valle del Patrì, che si snoda tra gli antichi resti della città di Longane, custodisce necropoli, antiche Terme e Ville romane che riconducono ad un passato di fasti, eleganza e storia. A certificare un passato di tale rilievo, la presenza di un caduceo bronzeo del V secolo a.C., custodito al British Museum di Londra. La Valle del Mazzarrà, invece, che conobbe la civiltà che abitava Abacena, ospita i tipici borghi medievali, le chiese e i palazzi storici di grande prestigio della città di Novara di Sicilia, uno tra i borghi più belli d’Italia. Entrambe le Vallate hanno mantenuto nel tempo un fascino misterioso e millenario che funge da forte richiamo turistico.

Questo evento fa parte del più ampio progetto “Le Valli dei Miti e della Bellezza” promosso dal GAL Peloritani, il cui successo continua ad attirare un vasto pubblico. Le prime cinque giornate si sono tenue a Fiumedinisi domenica 12 luglio, con la “Festa del grano al suono delle Zampogne”, a Savoca domenica 19 luglio, con “I Cantastorie, la Poesia… Le tecniche poetiche tradizionali”, a Roccalumera domenica 26 luglio, con “Suoni e strumenti per far festa”, a Letojanni domenica 2 agosto, con “Giochi e sapori della tradizione” e a Castelmola domenica 9 agosto, con “Ballando sotto le stelle”. Attraverso questo progetto, che prende il nome di “7 valli per 8 eventi”, si desidera far conoscere un territorio ricco di storia, natura e tradizione: dalle aree protette ai borghi rurali, dalle produzioni tipiche agroalimentari all’artigianato tradizionale, dagli antichi mestieri alle tecniche agricole. Con 8 grandi feste sarà possibile scoprire una Sicilia autentica e appassionata.
Per maggiori informazioni sui prossimi eventi e sul progetto “7 valli per 8 eventi” visita il sito www.galpeloritani.it e segui le pagine social del Gal Peloritani.

Più informazioni: valli dei miti e della bellezza  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.