Domenica 25 Ottobre 2020
Ieri sera nel centro dei Nebrodi 'antipasto' con LeSigarette!! e Big Mimma


Iosonouncane apre Mirtorock 2015

01/08/2015 | CULTURA E SPETTACOLI

1379 Lettori unici

IOSONOUNCANE per la prima volta in Sicilia con l'album DIE

Un inizio carico di energia per la quarta edizione del Mirtorock che per la prima volta nella storia del festival comincia da piazza Vittorio Emanuele di Mirto (Me). In perfetto orario LeSigarette!! hanno dato il via alla festa e coinvolto il pubblico in uno spettacolo di puro divertimento e ottima musica. Complice sicuramente la simpatia di Lorenzo e Jacopo, la band ha attirato già dallle prime note il pubblico offrendo un’apertura ideale al festival nebroideo.  A seguire spazio alla magia dei Big Mimma che in un palco ornato di tarocchi hanno proposto il loro repertorio fatto di folk, rock e tradizioni popolari. Una formula che ha fatto ballare la gente in piazza e che ha permesso ancora una volta ai mimmi di incantare il pubblico attingendo a piene mani dalla tradizione popolare. Dopo il concerto gratuito da oggi partono le date ufficiali di Mirtorock 2015. A salire sul palco di Villa Loreto IOSONOUNCANE che porterà per la prima volta in Sicilia DIE, album considerato dalle maggiori webzine il miglior disco italiano dell’anno. Dopo di lui il rap d’avanguardia dei Uochi Toki che contrasterà il rock fresco e stralunato dei Moustache Prawn. Infine esordio per il power trio strumentale Dick Hudson e gran finale con il djset a cura dei Brainfreeze. L’apertura dei cancelli è fissata alle ore 18. Contemporaneamente nel centro storico di Mirto si svolgerà l’incontro dibattito “Vivere i territori, difenderne il loro sviluppo tramite il progresso della coscienza, della lotta e dell’intelligenza collettiva”. Un momento voluto dall’associazione culturale Mirtorock che ha coinvolto i principali enti e comitati della zona per discutere e riflettere su un tema spesso dimenticato ma quanto mai attuale come la proliferazione di infrastrutture e ecomostri che venduti come progresso, hanno costi sociali, economici e ambientali esorbitanti. L’incontro vedrà anche la partecipazione del prof. Pietro Saitta, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Cognitive della Formazione e degli Studi Culturali dell’Università di Messina. In chiusura di dibattito ci sarà lo showcase acustico di Sandro Joyeux, musicista francese giramondo, griot bianco, un’enciclopedia musicale e culturale che fa di lui uno dei maggiori esponenti in Italia della world music.

Info: www.mirtorock.it / www.modernista.org
Contatti : info@mirtorock.it / ufficiostampa@mirtorock.it

Più informazioni: mirtorock  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.