Sabato 15 Giugno 2024
Sabato e domenica iniziative tra storia e arte alla scoperta dei tesori del borgo


Gallodoro, torna la "Notte della cultura” con un doppio appuntamento

05/08/2021 | CULTURA E SPETTACOLI

1124 Lettori unici

Doppio appuntamento quest’anno a Gallodoro per la “Notte della cultura”, saltata lo scorso anno per motivi legati alla pandemia. "Entusiasmo e patrimonio culturale-fondamento delle comunità locali" è il titolo scelto per i due eventi, organizzati dall’Archeoclub  Area Jonica in collaborazione con i Lions Club Letojanni-Valle d’Agrò, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, che si terranno rispettivamente sabato 7 e domenica 8 agosto nel piccolo borgo del “gonfalone antonelliano”. Il primo appuntamento approfitta dell’inaugurazione dei QR code, donati e installati da Archeoclub, per valorizzare i vari monumenti presenti nel centro storico del paese attraverso un itinerario storico-artistico, che vedrà impegnate a partire dalle ore 19:00 quattro donne del luogo nella spiegazione dei siti più importanti: la chiesa dell’Assunta con Laura D’Allura; la tribuna di San Nicolò con Antonella Bartolotta; la chiesa di San Sebastiano, sede del museo parrocchiale, con Maria Stracuzzi e l’abside di Santa Maria Maddalena con Catena Lo Turco. Al termine, ai partecipanti sarà offerto, dall’Amministrazione locale, un momento di convivialità con aperitivo e degustazione di antipasti tipici locali. Il secondo evento culturale si svolgerà domenica 8 agosto in piazza S. Maria alle ore 21:00, e dopo i consueti saluti istituzionali, i due moderatori Ketty Tamà e Filippo Brianni lasceranno la parola a Salvatore Mosca (Archeoclub Area Jonica) per un intervento dal titolo “Per una nuova nozione di tutela: partecipata, integrata e democratica”, a cui farà seguito una serie di relazioni svolte dai vari rappresentanti delle Proloco del comprensorio: Giampiero Lo Giudice per Limina; Pina Colosi per Forza d’Agrò; Andrea Miano per Casalvecchio Siculo; Piero Corona per Letojanni. Le considerazioni finali dell’evento saranno affidate alla professoressa Antonina Foti, Presidente dell’Osservatorio dei Beni Culturali dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.