Lunedì 23 Settembre 2019
Dal 23 al 25 aprile sfilate, esibizioni e cerimonie storiche. Stanziati 54mila euro


Festa della Primavera, ecco il programma: tre giorni di eventi a S. Teresa di Riva

di Redazione | 08/04/2016 | CULTURA E SPETTACOLI

3680 Lettori unici

Il carro della Primavera 2015

A quindici giorni dall’inizio della manifestazione è stato reso noto il programma dell’ottava edizione della Festa della Primavera, che si svolgerà a S. Teresa di Riva dal 23 al 25 aprile. Per l’organizzazione dell’evento l’Amministrazione comunale ha stanziato complessivamente 54mila euro, di cui 35mila 200 per prestazioni di servizi, 10mila euro per oneri Siae e 8mila 800 per contributi. “Nell’ottica di un piano di programmazione politica che vede la comunità al centro di un rinnovato progetto di rilancio e sviluppo socio-economico – si legge nella proposta portata in Giunta dell’assessore alla Cultura, Sport e Spettacolo, Giovanni Bonfiglio – nonché del proprio ruolo di riaffermazione di protagonista e di punto di riferimento per tutta la fascia jonica messinese, tale evento rientra tra le manifestazioni di grande consenso popolare capaci di garantire sicuro apprezzamento e di richiamare un pubblico sempre più numeroso. La Festa della Primavera – prosegue Bonfiglio – ha rappresentato negli anni ’70 un appuntamento annuale di grande prestigio riscuotendo unanimi consensi di critica e di pubblico e affermandosi tra le manifestazioni più attese in tutta la Sicilia orientale, coinvolgendo la maggior parte della popolazione locale oltre che motivo di attrazione turistica sia per gli abitanti dei paesi vicini che per i villeggianti della zona jonica”. Giudicando positivi i riscontri avuti dalla scorsa edizione, l’Amministrazione ha quindi voluto organizzare ancora meglio l’evento di quest’anno, dedicato al mito di Proserpina, coinvolgendo associazioni cittadine e avvalendosi della consulenza di esperti, con in testa il riconfermato direttore artistico Vittorio Bruno, “regista” della Festa. Al suo fianco lavorano da settimane i componenti del comitato organizzatore: Melina Patanè (consulenza culturale), Domingo Crisafulli (consulenza musicale), Roberto Balastro (costumista) Patrizia Lezzi (segreteria) e Valeria Brancato (comunicazione), oltre al dipendente comunale Cosimo Triolo, coordinatore della kermesse. Nei giorni scorsi è stata inoltre scelta la reginetta di Primavera 2016, la 16enne Sara Lama, mentre le ancelle saranno Francesca Rifatto, Ilaria Fenicio, Martina Trimarchi, Iris Trimarchi, Carmen Pagano e Giuliana Maccarrone. Dal Comune è stato destinato un contributo di 8mila 800 euro all’associazione Caffè d’arte “Il Paese di fronte al Mare” presieduta da Melina Patanè, che si occuperà della rappresentazione del mito di Proserpina, dell’allestimento del carro della Primavera e del corteo storico, della gestione dei concorsi e di altre attività finalizzate alla buona riuscita dell’evento.

Il programma della Festa della Primavera 2016 è stato stilato dall’assessorato Cultura, Sport e Spettacolo in collaborazione con l’associazione “Il Paese di fronte al Mare”. Si partirà sabato 23 aprile con la sfilata lungo il corso principale delle cornamuse scozzesi della “Wallace Pipe Band”, formazione strumentale molto conosciuta in Europa che nel proprio curriculum vanta anche l’esibizione nel 2012 per i 60 anni di regno della regina Elisabetta d’Inghilterra, con partenza da Bucalo alle ore 17.30 ed esibizioni previste nelle piazze Madonna del Carmelo, Sacra Famiglia e Madonna di Portosalvo. Alle 20 la “Wallace Pipe Band” si esibirà in piazza Municipio. Durante la prima giornata è prevista l’istituzione dell’isola pedonale con animazione e intrattenimento per bambini di ogni età a cura dell’associazione “I Colori dell’Allegria”.

Domenica 24 sarà il giorno del Corteo di Primavera, con partenza dal qaurtiere Bucalo: lungo le vie Regina Margherita e Francesco Crispi sfilerà il Carro infiorato “Il mito di Proserpina”, con la reginetta e le ancelle al seguito, accompagnato dalle bande musicali “Vincenzo Bellini” e “Giuseppe Verdi” di S. Teresa. Alla sfilata di domenica si uniranno sbandieratori, majorettes e musici, il corteo storico “Rione Panzera” di Motta Sant’Anastasia, i carretti siciliani di Alfio Giuffrida, la Compagnia Sikilia, i Tamburi di Buccheri, il gruppo di danza di Milena Freni, la Compagnia d’Armi Rinascimentale della Stella, le Cornamuse scozzesi “Wallace Pipe Band”, i cavalli di Equinart di Vera Loforti, le carrozze d’epoca della famiglia Molonia e il corteo storico “Corte di Macalda”. Una volta giunti in piazza Municipio, il sindaco Cateno De Luca consegnerà alla reginetta di Primavera Sara Lama le chiavi della città, mentre alle 20 è previsto l’arrivo in piazza Mercato, dove si terrà lo spettacolo conclusivo con gli sbandieratori Rione Panzera, i Tamburi di Buccheri, le cornamuse scozzesi “Wallace Pipe Band” e lo spettacolo d’arte equestre dell’associazione Equinart. A seguire la presentazione di Muhammadali Delfalco della scuderia “Sicily Arabians” di Casalvecchio Siculo, premiato come miglior puledro italiano del 2015, la premiazione dei concorsi “Balcone fiorito, Vetrina fiorita e Quartiere fiorito” e la rappresentazione del mito di Proserpina a cura dell’associazione “Il Paese di fronte al Mare”, con la partecipazione del “Centro di formazione danza” di Milena Freni (testi di Melina Patanè e Antonello Bruno, musiche originali di Marco Triolo, costumi di Roberto Balastro).

Lunedì 25 aprile spazio alla rievocazione della Festa della Liberazione. Alle ore 16 partirà da piazza Mercato una sfilata a cui prenderanno parte le rappresentanze dell’Associazione nazionale Carabinieri di S. Teresa di Riva, Taormina e Messina, dell’Associazione nazionale Marinai di Taormina, la banda musicale “Giuseppe Verdi, le carrozze d’epoca Molonia e i veicoli storici dell’automoto club “Ruote Antiche” di S. Teresa: all’arrivo in piazza Marina Militare Italiana si terrà la cerimonia di commemorazione del Milite ignoto. Alle 19 isola pedonale al Centro, con esposizione d’auto e carrozze d’epoca, animazione e intrattenimento per bambini, mostra storica foto-video in piazza Municipio sulla Giornata della Liberazione curata da Salvatore Coglitore e Fabrizio Sergi e spettacolo di musica popolare con “I Beddi”. A conclusione brindisi e torta di Primavera. 

"Un programma capace di far vivere aria di festa e di primavera non soltanto a S. Teresa di Riva ma all’intero comprensorio per ben tre giorni consecutivi - aggiunge l'assessore Bonfiglio -: siamo molto soddisfatti del lavoro svolto e siamo convinti che chi verrà a S. Teresa si troverà ad assistere ad uno spettacolo che difficilmente dimenticherà. L’obiettivo è lasciare il segno e creare il sentimento di attesa per la prossima edizione".

Locandina


Più informazioni: festa primavera 2016  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.