Venerdì 30 Ottobre 2020
Il Caffè d'arte di S. Teresa di Riva ha chiuso nel quartiere Borgo Marino le attività estive


Da Phoenix al Boccavento: storia del “Paese di fronte al Mare"

09/09/2015 | CULTURA E SPETTACOLI

1946 Lettori unici

Nella speciale ambientazione del quartiere Borgo Marino, resa ancora più affascinante dall’esposizione delle opere scultoree di Ivan Spanò e Carmelo Spinella e dai dipinti di Pippo Basile, Giusy Moschella e Daniela Treviso, l’associazione culturale “Il Paese di fronte Mare” ha concluso le attività estive con una “Festa delle Origini”, in attesa di riprendere gli usuali incontri quindicinali del Caffè d’Arte. L’evento dal titolo “Da Phoenix al Boccavento: storia del Paese di fronte al Mare”, ha voluto essere un omaggio alla cittadina di S. Teresa di Riva, attraverso una rivisitazione storica dalle origini di Phoinix al Boccavento, monumento simbolo dei tempi moderni. Una sorta di festa “fenicia” in costumi d’epoca contrapposti ad abiti attuali per significare la continuità storica, che ha visto protagonisti la poesia, la musica, il bel canto, e l’arte in genere. Per evidenziare i principi di accoglienza che nel tempo hanno qualificato la nostra cittadina, Melina Patanè e Antonello Bruno, curatori dell’evento, hanno ospitato numerose associazioni provenienti da varie province siciliane, accolte da una cornice di pubblico attento e caloroso stimato in oltre duecento presenze, anche a nome dell’amministrazione comunale, che ha patrocinato la serata a cui hanno preso parte il vicesindaco Antonino Famulari e l’assessore alla Cultura Giovanni Bonfiglio. Con l'aiuto di un video, realizzato da Vito Pellizzeri Pisto, nel quale scorrevano le suggestivi immagini della cittadina jonica e le più belle riprese del nostro mare, la narrazione storica su S. Teresa si è dipanata in cinque quadri, su testi originali romanzati da Melina Patanè e commentati dal poeta Antonello Bruno. Per ciascun quadro, le associazioni presenti hanno creato una performance poetico-teatrale di impatto alquanto suggestivo. Coordinati dal poeta paternese Nunzio Cartalemi si sono avvicendate sulla piazzetta del Borgo Marino leaqssociazioni Hdemia, Poetarum Circus, Carovana degli Artisti, Poetaretusei 432Hz e gli Atman Yoga Association Enna, le cui componenti hanno eseguito una danza di meditazione. A questi poeti che hanno recitato le loro opere accompagnate dall’arpista Miriam Zappalà, si sono aggiunti gli artisti associati al Caffè d’Arte tra i quali Mariapia Crisafulli, Carmelo Caponiti, Angela Intruglio e Alfio Licciardello. Ospiti dei presentatori anche il gruppo teatrale “Allegra Core” di Randazzo, costituito da Roberta Munforte, Giuseppe e Tommaso Mannino, giovanissimi di talento, così come i musicisti santateresini Ciccio Cucinotta e Alberto La Rosa. Momento clou della serata è stata l’esibizione del maestro Agatino Scuderi, professore emerito di chitarra classica, interprete di chiara fama internazionale che dopo la sua brillante esecuzione ha accompagnato le performance canore della soprano turca Gonca Dogan e del tenore Filippo Micale, reduci dai successi all’Arena di Verona.
L’appuntamento con il Caffè d’Arte è adesso ad inizio ottobre, con l’avvio del quarto anno di attività e un’ulteriore proposta volta alla valorizzazione dei talenti: accanto al concorso poetico “ Boccavento: il Poeta di Fronte al Mare”, verrà indetto il concorso “Boccavento per la musica”, suddiviso nelle sezioni musica leggera, classica e canto lirico, rivolto ai musicisti dilettanti di ogni età, le cui performance verranno valutate da una giuria di merito, con le ormai consacrate  modalità di giudizio “in diretta”.

Le foto della serata



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.