Martedì 24 Novembre 2020
Sipario sulla kermesse internazionale di cortometraggi: 33 quelli in gara


"Corto di Sera", conclusa la nona edizione a Itala: ecco tutti i vincitori del Festival

14/08/2020 | CULTURA E SPETTACOLI

433 Lettori unici

Le proiezioni davanti l'abbazia di Itala

Si è conclusa la nona edizione di Corto di Sera, il Festival Internazionale di Cortometraggi svoltosi anche quest'anno a Itala nella cornice della chiesa arabo normanna di piazza Badia. Un’edizione particolare quella del 2020: il Festival infatti è stato uno dei pochi eventi culturali aperti al pubblico realizzati nell'estate del dopo Covid e tutte le serate hanno visto una calorosa e "distanziata" presenza di pubblico. Una vera e propria sfida quella degli organizzatori, che, nonostante le difficoltà e le restrizioni, hanno fortemente voluto realizzare la manifestazione anche per quest'anno. Il tutto, ovviamente, nel pieno rispetto delle regole anti contagio. Un pubblico attento ha seguito la proiezione dei 33 cortometraggi proiettati durante le tre serate, provenienti da diverse parti della Sicilia, dell'Italia e del mondo: nella serata conclusiva, condotta da Alessandra Mammoliti, sono stati annunciati i vincitori delle diverse categorie del concorso: Internazionali, From Italy to Itala, Visioni Isolane e il premio speciale Giovannello da Itala. Il cortometraggio straniero più apprezzato è risultato essere "Burqa City", del francese Fabrice Bracq, vecchia conoscenza per il pubblico di Corto di Sera: lo stesso Bracq, infatti, vinse nella stessa categoria anche la quarta edizione del Festival con il cortometraggio “Papa dans maman”. Per la categoria "From Italy to Itala", riservata ai cortometraggi realizzati su territorio nazionale, vince “Sufficiente” di Maddalena Stornaiuolo e Antonio Ruocco; il corto più votato per la categoria “Visioni Isolane”, riservata ad opere ed autori siciliani, è stato “Parru pi tia” di Giuseppe Carleo; il premio speciale “Giovannello da Itala”, è stato assegnato a “L' ultimo artigiano” di Emanuele Freni; al cortometraggio “Le vivre ensemble” di José Luis Santos è andata infine una menzione speciale. Proiettato fuori concorso, inoltre, il corto documentario “Hiroshima 1945 – 2020” di Matteo Arrigo. L'edizione 2020 era stata inaugurata da una due giorni di eventi speciali denominata “Corto Espanso”, con l'esibizione live del duo Trrmà e la proiezione del documentario “A prescindere... Antonio De Curtis” di Gaetano Di Lorenzo. Il Festival Corto di Sera è realizzato grazie al sostegno della Regione siciliana-Assessorato Turismo Sport e Spettacolo-Dipartimento Turismo Sport e Spettacolo e Sicilia Film Commission, nell’ambito del progetto Sensi Contemporanei. La manifestazione può contare sul patrocinio gratuito del Comune di Itala e sul prezioso sostegno di padre Salvatore Orlando. Il Festival si avvale inoltre del lavoro volontario dei soci della locale Pro Loco “Giovannello da Itala”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.