Domenica 25 Ottobre 2020
Si è conclusa ad Itala la terza edizione della rassegna organizzata dalla Pro Loco


"Corto di Sera" 2014, tutti i premiati

13/08/2014 | CULTURA E SPETTACOLI

1884 Lettori unici

Alessandro Marinaro, miglior corto sezioni "Visioni Isolane"

E' calato il sipario sulla terza edizione di “Corto di Sera”, rassegna di cortometraggi organizzata dalla Pro Loco “Giovannello da Itala” dal 5 all'11 agosto ad Itala Marina. E' stata un'occasione di confronto non competitivo che ha visto la partecipazione di opere provenienti da diverse parti d’Italia e del mondo. “Corto di sera” si pone da sempre l'obiettivo di offrire ai registi locali la possibilità di poter proiettare i propri cortometraggi, spesso apprezzati nel resto d’Italia, ma che raramente riescono a trovare spazio in manifestazioni locali. La serata conclusiva dell'11 agosto, che quest'anno ha avuto come ospiti d'onore gli attori Tino Caspanello e Fabrizio Falco, si è svolta anche questa volta nella suggestiva cornice della villetta San Giacomo a Itala Marina.

I cortometraggi vincitori
Le targhe di riconoscimento sono state consegnate ai cortometraggi più apprezzati dal pubblico. A vincere il premio come miglior corto per la sezione "Visioni Isolane" è stato "Buongiorno Sig. Bellavista" di Alessandro Marinaro, con la seguente motivazione: “Metafora poetica sulla magia della fotografia che, grazie alla sapiente regia e alla bravura degli attori protagonisti, suscita nello spettatore l’illusione che la storia possa essere realmente accaduta o possa realmente accadere. L’originalità del soggetto, arricchita da un’ ottima tecnica narrativa, rendono questo cortometraggio un “piccolo grande” omaggio al mondo del cinema e della fotografia”.
Il premio alla categoria "From Italy to Itala" è andato a "L'amore corto" di Valentina Vincenzini che ha raccontato "La difficoltà di realizzare il proprio lavoro attraverso gli occhi due giovani italiani all’estero. È la storia di una generazione narrata con originalità e ironia, in una cornice romantica”.
Miglior corto della sezione "Internazionali" invece è risultato essere "I Tweet" di Mario Parruccini, "per la delicatezza e l’originalità con cui racconta il problema della solitudine e incomunicabilità della vita quotidiana. Un breve e incisivo affresco del nostro presente".

Premio speciale e menzioni
Il premio speciale "Giovannello da Itala" è andato invece al cortometraggio "Pidduzzo" di Pietro Ragusa con la seguente motivazione: "il cortometraggio è la dimostrazione di come il cinema possa contribuire concretamente a tutelare e a divulgare le tradizioni popolari. In un mondo sempre più omologato e massificato, opere come quella di Pietro Ragusa svolgono un importante ruolo contro la perdita della memoria storica”. La Pro Loco ed il comitato organizzativo hanno assegnato anche tre menzioni speciali a lavori particolarmente meritevoli. Al messinese Daniele Grasso, autore del cortometraggio "Lasciare un segno", con questa motivazione: "La forza straordinaria del cortometraggio sta nella sua essenzialità. L’autore riesce a raccontare le proprie sensazioni in pochi minuti attraverso la potenza comunicativa dell’arte visiva. La suadente immediatezza con la quale si susseguono le immagini donano all’opera una intensa sfumatura espressiva". Menzione speciale anche per "Fulgenzio" del calabrese Aldo Iuliano con Andrette Lo Conte "per aver raccontato una storia divertente che, grazie alla sua struttura narrativa scorrevole, coinvolge e diverte lo spettatore fin dall”inizio. Un’attenta regia insieme alla simpatia e la bravura degli attori protagonisti , regalano momenti di comicità irresistibili". A Orazio De Francesco infine, autore del cortometraggio liberamente ispirato al film "Totò, Peppino e la malafemmina" invece una menzione per aver realizzato "un concreto esempio di come attraverso attività artistico-laboratoriali sia possibile avvicinare i giovani al cinema ed al teatro non solo come spettatori, ma anche come protagonisti. La simpatia dei giovani attori di questo cortometraggio ha fatto sorridere e divertito tutto il pubblico presente alla proiezione. Con questo riconoscimento li si vuole spronare a procedere il percorso iniziato e a potenziare le proprie capacità creative".

Appuntamento alla sessione invernale
Positivo il bilancio di questa terza edizione per la Pro Loco “Giovannello da Itala”. Le quattro serate della rassegna , che hanno avuto un buon riscontro di pubblico, sono state animate da dibattiti e incontri con molti degli autori delle opere proiettate. Un'atmosfera di libero confronto e scambio di idee grazie che hanno trasformato la villetta San Giacomo della frazione Marina di Itala punto di incontro per appassionati di cinema e professionisti del settore. L'appuntamento alla sessione invernale le cui date e luogo di svolgimento verranno pubblicate presto sui siti della Pro Loco Giovannello da Itala e su quello di Corto di Sera.  

 

Antonio Micali, sceneggiatore di "I Tweet"

Più informazioni: corto di sera  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.