Sabato 15 Giugno 2024
Sabato rassegna del Cinit con opere di autori indipendenti e prime assolute


"Corteggiando i corti”, al cinema Vittoria storie e personaggi siciliani

26/12/2019 | CULTURA E SPETTACOLI

1212 Lettori unici

Una rassegna di cortometraggi centrata su luoghi, storie, e personaggi della Sicilia di ieri e di oggi. “Corteggiando i corti” è l’iniziativa in programma sabato 28 dicembre al cinema “Vittoria” di Alì Terme, alle ore 9.30, promossa dal Cinit di Venezia e dal Centro Sperimentale Cinematografia di Roma, che si avvarranno della collaborazione del cineforum Nuova Presenza di S. Teresa di Riva e del cinecircolo “Salvatore Quasimodo” di Giardini Naxos.“Corteggiando i corti” vedrà la collaborazione di alcuni importanti festival della riviera jonica, come “Corto di sera” di Itala curato da Sebiano Chillemi, “Zabut” di Savoca della’associazione “Taglio di Rema” di Nello Calabrò e della “Rassegna itinerante del cinema d’autore” di Peppe Manno. Inoltre, saranno presentate alcune opere in prima assoluta di autori indipendenti siciliani. Molti corti hanno ricevuto già riconoscimenti e premi in vari festival nazionali e internazionali e sarà una importante occasione per valorizzare le varie tradizioni della millenaria storia culturale siciliana. Inoltre, con l’apporto dell’Agis – Sicilia, ci sarà uno “speciale” per ricordare il 111esimo anniversario del terremoto di Messina con alcuni filmati d’epoca curati da Egidio Bernava. La mattinata prevede anche un “Premio del pubblico” e un breve spazio al cantautore siciliano Santi Scarcella, artefice tra l’altro delle musiche dello spot internazionale del “Cinema parla italiano” e fresco di battesimo del suo primo cd “Da Manhattan a Cefalù”. A conclusione un brindisi augurale per il 2020.

Questi i corti che verranno proiettati

USCIRE FUORI di Michele Leonardi (il rientro in famiglia di una donna uscita dal carcere);

VASA VASA di Alessia Scarso (la tradizione della S. Pasqua di Modica, sotto il segno della Madonna)

CHE ALTRI OCCHI TI GUARDINO di Antonella Barbera e Fabio Leone (omaggio all’impegno civile di Peppino Impastato)

IN OGNI COSA FUORI di Sebastiano Pennisi (ispirato al romanzo di Pirandello “ Uno, nessuno, centomila”)

MINICU 102 di Agnese Reitano e Sebastiano Messina (Minicu, intervista al pittore centenario di carretti siciliani di Aci S.Antonio, conosciuto in tutto il mondo)

ANNA di Federica D’Ignoto (una donna  svela un proprio segreto d’amore tradito)

PIRCANTATURI  di Angela Conigliaro, Alice Buscaldi e Lorenzo Fresta (film d’animazione che ricorda una  “figura  sociale”  ormai scomparsa dalla tradizione siciliana)

IGNORANCE di  Andrea Lorenzini  (l’opera testimonia come spesso  l’ignoranza la faccia da padrone nella credulità popolare condizionandone i comportamenti)

OSPITE di Chiara Rapisarda (storia sul senso di ospitalità e di accoglienza,  tradizione millenaria del popolo siciliano, mai scomparso fino a oggi)

SHARIFA  di  Fabrizio Sergi (una donna marocchina  racconta la sua storia di migrante in un teatro)


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.