Lunedì 26 Ottobre 2020
Nella graduatoria definitiva le manifestazioni di Taormina, Giardini e Fiumedinisi


Comprensorio jonico, tre Grandi eventi ammessi a finanziamento dalla Regione

di Andrea Rifatto | 24/09/2016 | CULTURA E SPETTACOLI

3161 Lettori unici

La Festa della Vara del 14 agosto a Fiumedinisi

Sono solo tre i Grandi eventi nel comprensorio jonico messinese inseriti dall’assessorato regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo tra le manifestazioni di grande richiamo turistico del’anno 2016 ammissibili a finanziamento. L'elenco definitivo degli eventi a carattere continuativo (Co.co) e di quelli speciali di spiccata rilevanza regionale, nazionale o internazionale (Co.p.s) è stato pubblicato dal Servizio 6-Manifestazioni ed iniziative, a firma dei dirigenti Francesco Sollima e Angela Scaduto, dopo la valutazione della commissione fatta in base ai criteri previsti dalla Circolare 15043 del 12 giugno 2015, che ha stabilito tra l’altro che sono finanziabili le istanze che hanno conseguito almeno 70 punti. L’inserimento nella graduatoria non dà però subito diritto al finanziamento, in quanto il contributo regionale verrà determinato dall’assessore al Turismo, Anthony Barbagallo, sulla base della dotazione finanziaria assegnata annualmente.

In posizione utile si sono piazzate le manifestazioni “Naxos e la musica delle band emergenti”, organizzata dal Comune, inserita al 29esimo posto con 74 punti; a seguire, in 39esima posizione, la “Festa della Vara” di Fiumedinisi, (71 punti), manifestazione promossa anche in questo caso dal Comune. Con 71 punti (43esimo posto) entra nella graduatoria definitiva dei grandi eventi in Sicilia anche il “Festival Euromediterraneo 2016”, che si è svolto tra Taormina e Siracusa sotto l’organizzazione della Fondazione Rem. Rimane invece fuori dai progetti ammissibili a finanziamento il Festival internazionale delle orchestre a plettro in programma a Taormina, promosso dall’Associazione musicale taorminese, che ha ottenuto 60 punti. Le manifestazioni in posizione utile riceveranno un sostegno alle spese di realizzazione (prestazioni artistiche, attrezzature, materiale informativo) entro il limite del 50% delle spese complessive, per un massimo di 250mila euro. Nei mesi scorsi erano già state giudicate non ammissibili diverse manifestazioni previste nella zona jonica: “Taobuk-Festival internazionale del libro-VI edizione” (Associazione Taormina Book Festival), “Sinopoli Festival-VII edizione” (Comitato Taormina Arte), “La morte di Empedocle” (Comitato Taormina Arte), “Premio scientifico internazionale Francesco Durante” (Comune di Letojanni), “Letoestate 2016” (Comune di Letojanni), Estate delle Vallate (Unione dei Comuni Valli Joniche dei Peloritani), “Francavilla tra terra e fuoco” (Comune di Francavilla di Sicilia). 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.