Martedì 27 Ottobre 2020
Quattro chiacchiere con il gestore dell'ultimo cinema rimasto nel comprensorio jonico


"Cinema in crisi? Mancano i film di richiamo"

di Giancarlo Trimarchi | 24/08/2013 | CULTURA E SPETTACOLI

2290 Lettori unici

Si è conclusa con la proiezione nel cortile dei licei di Santa Teresa di "Ribelle - The Brave", film di animazione della Disney Pixar, l'iniziativa "Cinema sotto le stelle", promossa nei principali centri del comprensorio jonico dal cinema "Vittoria" di Alì Terme. Le diverse pellicole, proiettate all'aperto nel corso del periodo estivo, hanno animato le serate dei comuni della nostra riviera, regalando emozioni a residenti e turisti che hanno avuto la possibilità di scegliere tra una varietà di film così ampia da venire incontro e soddisfare tutti i gusti e le esigenze del pubblico. In collaborazione con le amministrazioni comunali dell'hinterland, il "Cinema sotto le stelle" è divenuto negli anni un punto di riferimento per quanto concerne l'intrattenimento estivo sul nostro territorio ed ha raccolto sempre più consensi da parte degli spettatori, molti dei quali proprio grazie a tale iniziativa sono finalmente riusciti ad assistere alla proiezione di quei film che durante il periodo invernale non avevano avuto l'occasione di vedere.
Realtà culturale di spicco nell'ambito della provincia di Messina, il cinema "Vittoria", la cui costruzione iniziò nel 1938 per volontà dei fratelli Antonino e Cosimo Briguglio di Alì Terme e di Agatino Mastroieni di Rocchenere, è attualmente gestito dalla famiglia De Luca nella persona del titolare Francesco De Luca che con la propria professionalità, dedizione e spirito di abnegazione anno dopo anno è riuscito a migliorare l'offerta cinematografica. L'introduzione di innovazioni tecniche come la tecnologia 3D e la digitalizzazione della sala, fanno del cinema "Vittoria" una delle strutture più all'avanguardia del territorio jonico, dove tradizione e progresso coesistono in un binomio vincente. Nonostante negli ultimi anni l'affluenza del pubblico nelle varie sale cinematografiche sia sensibilmente calata a causa della diffusione di film in streaming, Dvd, Blu-ray ed altre tecnologie, strutture come il cinema "Vittoria" resistono ai dilaganti fenomeni di pirateria informatica e continuano a rappresentare le pietre miliari del passato storico-culturale del nostro territorio. Ne abbiamo discusso con Francesco De Luca.

Per quanto riguarda l'iniziativa "Cinema sotto le stelle", in che maniera e misura siete stati agevolati dalle diverse amministrazioni comunali? 
"Le amministrazioni comunali ci concedono gli spazi dove poter realizzare le arene estive ed in cambio di tali agevolazioni noi offriamo alcune proiezioni gratuite per tutta la cittadinanza e per i turisti che durante il periodo estivo alloggiano nei nostri paesi".

Il pubblico delle arene estive è negli anni divenuto più numeroso?
"Purtroppo negli anni abbiamo assistito ad un calo degli spettatori, un vero e proprio deflusso in termini di presenze. Ciò è dovuto, a mio avviso, alla diminuzione del numero di turisti che decidono di visitare le nostre zone e non riguarda solo il "Cinema sotto le stelle", ma anche tutte le altre attività commerciali del nostro territorio. Per quanto concerne il mio settore, è una questione prettamente cinematografica: non ci sono stati titoli di grande richiamo e le persone non sono state invogliate a frequentare sale ed arene".

Qual è la tipologia di film prediletta dal pubblico?
"Sicuramente la commedia brillante, la commedia allegra: la gente ha voglia di ridere, di divertirsi. Vedere un film significa evadere per un po' dalla quotidianità e dimenticare temporaneamente gli affanni della vita di tutti i giorni".

Quali sono i cambiamenti che hanno maggiormente influenzato le sale cinematografiche negli ultimi anni?
"Oltre al 3D, una grande innovazione è stata rappresentata dalla digitalizzazione delle sale che ci ha permesso di offrire, accanto alla normale programmazione, anche eventi dal vivo, rappresentazioni di musica classica e dirette dai più affermati teatri a livello internazionale. Queste strumentazioni, che hanno avuto anche un notevole costo, ci hanno permesso di rendere più competitiva l'offerta di servizi da noi proposta".

Quali sono le iniziative proposte dal cinema "Vittoria" volte a coinvolgere i giovani?
"Ogni anno con la collaborazione dei vari istituti del comprensorio jonico organizziamo non solo il Cineforum, ma anche il "David giovani". Quest'ultima iniziativa consiste nella visione da parte dei ragazzi di film d'autore, direttamente selezionati dal Ministero della Pubblica Istruzione. Al termine della sessione di film, gli studenti dovranno produrre un elaborato ed il vincitore potrà partecipare alla rassegna cinematografica "Leone d'oro di Venezia". L'intento di tale progetto è quello di far avvicinare i giovani al mondo del cinema dove per cinema si intende quello di qualità, ovvero culturalmente valido".

Più informazioni: cinema  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.