Giovedì 22 Ottobre 2020
Verrà consegnata alla vigilia del convegno 'La mente, archetipi e territorio'


Al neurologo Giuseppe Mento la cittadinanza onoraria di Mandanici

di Redazione | 02/09/2014 | CULTURA E SPETTACOLI

4372 Lettori unici

Il dott. Giuseppe Mento, ideatore del convegno "La mente, archetipi e territorio"

L’Amministrazione comunale di Mandanici conferirà la cittadinanza onoraria al dott. Giuseppe Mento, neurologo del Policlinico Universitario di Messina e organizzatore, ormai da quattro edizioni, di “La mente, archetipi e territorio”, importante convegno che si tiene ogni anno nel centro collinare. Come segno di gratitudine, Mandanici ha deciso di conferirgli l’onorificenza nell’ambito di una cerimonia che si terrà oggi, alle ore 18.30 in Municipio. Per l’occasione, il presidente del Consiglio comunale, Anna Misiti, ha convocato una riunione dell’assemblea in seduta aperta. Questa la motivazione del conferimento della cittadinanza onoraria: “Per l'esemplare affezione ed interessamento verso il Paese da questi sempre dimostrati e unanimemente riconosciuti , testimoniati da opere ed iniziative finalizzate a promuovere la conoscenza e la valorizzazione della realtà socio-economica, storico-artistica e umana di questa terra”.

L’edizione di quest’anno del convegno “La mente, archetipi e territorio sarà dedicata a “La Parola e l’Immagine", cultura e società nel tempo. Presidente onorario dell’evento è il sindaco di Mandanici Armando Carpo, mentre della segreteria scientifica fanno parte Danila Crisafulli, Maria Melia e Silvana Paratore. I lavori avranno inizio venerdì 5 settembre alle ore 9.30 al Museo Etnoantropologico situato al centro del paese e procederanno nel pomeriggio, con la cerimonia inaugurale prevista alle 17.30. L’evento, organizzato dal neurologo Giuseppe Mento del Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Messina diretto dal Prof. Giuseppe Vita, dal Dipartimento di Salute Mentale Messina Nord, dal Comune di Mandanici, dalla Soprintendenza ai Beni Artistici e Culturali e dall’Associazione “Il Centauro Onlus”, è patrocinato anche dagli Ordini Professionali dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, degli Ingegneri della Provincia di Messina. Dopo la cerimonia inaugurale, interverranno il Sovrintendente dei Beni Artistici e Culturali dott. Salvatore Scuto su "La matita racconta", la dott.ssa Maria Teresa Iannelli su "La lamina orfica" di Hipponion e il prof. Girolamo Cotroneo con una lettura magistrale su: “Pittura e poesia: un primato conteso". A seguire sarà consegnato il Premio “Raoul di Perri”, insigne medico e studioso, per la Scienza, Arte e Cultura.

Nelle tre giornate 48 relatori di varie discipline (antropologia, musicologia, filosofia, scienze giuridiche, architettura, archeologia, psichiatria e neuroscienze, fisiologia, farmacologia, psicooncologia, anatomia, fisica, cultori di scienze umane, chirurgia plastica ed estetica, endocrinologia) si confronteranno sul tema: “la Parola e l’immagine” con un approccio multidisciplinare integrato. Moderatore degli incontri scientifici sarà l’avv. Silvana Paratore.
La Parola e l’immagine sono i punti in cui la drammaturgia dell’esistenza si radica e circola. Sono tappe obbligate di attraversamento. Sono luoghi di passaggio in cui la pluralità dei mezzi che articolano la nostra espressione esistenziale precisano la loro funzione ed acquistano un carattere espressivo. Nel percorso evolutivo di Homo Sapiens, la Parola e l’Immagine sono stati strumenti di competenza neurocognitiva che hanno tentato di descrivere, conoscere e rappresentare il mondo. Nelle varie epoche, fra tensioni e istanze, esse hanno caratterizzato le traiettorie storiche, antropologiche e culturali del pensiero: trasformando continuamente i costumi delle società. Questo è il tema di ampio respiro della quarta edizione del convegno organizzato dal dott. Giuseppe Mento, neurologo, per Archetipi & Territorio che con questo evento si propone di rendere esplicita secondo una prospettiva di ricerca, la cultura letteraria e la cultura visiva del nostro tempo. Così da dar vita ad un atto di lettura multi e interdisciplinare.

Anche quest’anno il Congresso sarà preceduto nei giorni 1-2 settembre da due giornate di studio e dibattito dedicate al cinema. Due giornate, 1 e 2 settembre che, curate da Sebastiano Mangiameli e Francesco Mento, racconteranno del Dialogo Culturale in Italia fra Cinema e Società. Mentre mercoledì 3 nel pomeriggio, a cura di Roberto Motta, la Cultura Popolare, la Storia e l’Antropologia del Territorio di Mandanici saranno i temi di "Mandanici racconta". Nei giorni 6-7-8 settembre il concorso fotografico promosso dal Comune di Mandanici prenderà corpo con una Mostra di Fotografia, che nell’occasione premierà i vincitori. Infine, nei giorni 11-12-13-14, a cura di Rosalba Lazzarotto: Jazz in Badia, Campus di musica e scienza, che avrà luogo nel Monastero di S. Maria Annunziata in Badia.

Più informazioni: la mente archetipi e territorio  giuseppe mento  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.