Mercoledì 19 Gennaio 2022
Rievocazione storica curata dalla Pro Loco con antiche novene, preghiere e canti


"È natu lu Missia", a Santa Teresa la nascita di Gesù in dialetto

di Redazione | 11/01/2022 | CULTURA E SPETTACOLI

427 Lettori unici

I giovani con i costumi d’epoca

In occasione della ricorrenza dell’Epifania, la Pro Loco di Santa Teresa di Riva e la parrocchia Santa Maria di Portosalvo del quartiere Barracca hanno organizzato un momento celebrativo dal titolo “È natu lu Missia”, dando il benvenuto al nuovo anno a conclusione della santa messa vespertina e nel rispetto delle norme per la prevenzione del contagio da Covid-19. Un momento di rievocazione storica, voluto dal presidente della Pro Loco, il professore Carmelo Ariosto, consistente nel racconto in dialetto siciliano di alcuni episodi della storia della nascita di Gesù, tratte da antiche novene, preghiere e canti appartenenti al patrimonio delle tradizioni popolari siciliane, che spesso rischiano di andare perdute se non tramandate e fatte conoscere alle nuove generazioni. Alcuni giovani in costumi d’epoca, raffiguranti la Sacra Famiglia con Maria, Giuseppe, Gesù Bambino e gli angeli, hanno fatto ingresso in processione, accompagnati dalle musiche di uno zampognaro, e sono stati poi raggiunti dai Re Magi, preceduti sempre dal suono della zampogna, che hanno portato al Divino Bambino i loro doni, ossia oro, incenso e mirra. “Un’iniziativa che è stato possibile realizzare grazie alla collaborazione di padre Agostino Giacalone, parroco della parrocchia Madonna di Portosalvo - evidenzia il presidente Ariosto - sempre pronto ad organizzare e sostenere attività che possano contribuire alla crescita umana e spirituale dei ragazzi, dei giovani e dei fedeli”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.