Martedì 23 Luglio 2024
La vittima lavorava in un hotel di Taormina. Fatale lo scontro con un'autovettura


Tragico incidente sulla Statale 185 a Gaggi, perde la vita un motociclista catanese

di Redazione | 24/06/2024 | CRONACA

22067 Lettori unici

Il luogo dell'incidente e nel riquadro la vittima

Tragico incidente stradale questa notte a Gaggi. Intorno alle 3 si è verificato uno schianto nel centro alcantarino nel quale ha perso la vita un uomo. La vittima è Rosario Cardillo, 44 anni di Mascali, che viaggiava sulla via Regina Margherita, la Statale 185, alla guida di una motocicletta Ktm, quando per cause in corso di accertamento è avvenuto l’impatto ad un incrocio con un’autovettura condotta da una giovane donna del posto. Le condizioni del centauro sono apparse subito gravissime e quando è giunto in codice rosso all’ospedale “San Vincenzo” era già in arresto cardiaco e per lui non c’è stato nulla da fare. L’uomo lavorava all’hotel Ariston di Taormina e concluso il turno serale si stava recando dalla fidanzata che vive a Graniti, per trascorrere con lei la giornata di oggi nel giorno del compleanno della ragazza. La conducente del veicolo una 36enne gaggese al volante di una Volkswagen Lupo, ha riportato gravi ferite ed è stata condotta all’ospedale di Taormina, dove è stata sottoposta ad intervento chirurgico per l’asportazione della milza e poi trasferita nel reparto di Chirurgia, dove si trova ricoverata non in pericolo di vita.

L’impatto è avvenuto al centro del paese all’intersezione tra la via Regina Margherita, dove transitava il motociclo, e la via Roma dalla quale si stava immettendo il veicolo. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Graniti e del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Taormina, per rilevare il sinistro e ricostruire l’esatta dinamica, avvalendosi anche delle immagini delle telecamere di videosorveglianza private e comunali presenti nella zona. La salma di Rosario Cardillo, appassionato di moto tanto da aver girato tutta l'Europa e l'Africa con la sua Ktm, è stata posta sotto sequestro dalla Procura della Repubblica.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.