Lunedì 15 Luglio 2024
La vittima viveva da sola fuori paese. Intervento di Carabinieri e Vigili del Fuoco


Tragedia ad Alì, anziano muore carbonizzato all'interno della sua abitazione

di Redazione | 20/02/2023 | CRONACA

3701 Lettori unici

L’immobile distrutto dall’incendio e la vittima

Tragica scoperta la notte scorsa ad Alì. Un uomo di 80 anni, Mariano Bonanno, è stato trovato morto all’interno della sua abitazione situata fuori paese, in contrada Cicco lungo la strada che porta al convento. La vittima viveva da sola all’interno di un edificio rurale, in una zona isolata dove non ci sono altre abitazioni, e a notare l’immobile in fiamme sono stati in tarda serata i carabinieri della Stazione di Alì Terme durante un servizio di perlustrazione in paese. Giunti sul posto i militari dell’Arma hanno scoperto che l'abitazione era avvolta da un incendio e hanno fatto intervenire i Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Messina per domarlo. Una volta entrati all’interno della struttura, totalmente distrutta e con il tetto in legno e tegola crollato, hanno trovato il corpo senza vita di Bonanno, parzialmente carbonizzato, in un angolo della casa. Secondo i primi accertamenti, effettuati dai carabinieri e dal medico legale su disposizione della Procura della Repubblica di Messina, si tratterebbe di un incidente e le fiamme potrebbero essere divampate dal focolare a legna che l’anziano utilizzava per riscaldare l’abitazione e per cucinare oppure da un corto circuito innescato dall'impianto elettrico. Ad alimentare il rogo hanno contribuito poi i materiali in legno e plastica che rivestivano le mura dell'immobile e anche delle taniche di benzina che l'anziano custodiva all'interno e utilizzava per gli utensili agricoli.

Il magistrato di turno ha ordinato la restituzione della salma ai familiari, trasferita nella sala mortuaria del cimitero di Alì, ma i parenti della vittima stanno valutando se sporgere denuncia contro ignoti perchè non sarebbero pienamente convinti di quanto accaduto. In attesa di possibili sviluppi della vicenda, questa mattina i carabinieri della Stazione di Alì Terme hanno posto sotto sequestro l'abitazione qualora sia necessario effettuare accertamenti sui luoghi. Mariano Bonanno, pur possedendo un immobile nel centro abitato, aveva scelto di vivere in quella vecchia struttura rurale in campagna, dove coltivava la terra e badava agi animali. La comunità aliese, con in testa il sindaco Natale Rao, è rimasta attonita una volta appresa la notizia, esprimendo cordoglio ai familiari.

Più informazioni: morte anziano alì  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.