Martedì 24 Novembre 2020
Incidente sulla Strada provinciale 16: automobilista miracolato dopo l'impatto


Tragedia sfiorata a Forza d'Agrò, auto rimane in bilico sulla scarpata - FOTO

di Andrea Rifatto | 16/09/2019 | CRONACA

4160 Lettori unici

L'auto rimasta in bilico sulla strada

Può ritenersi miracolato l'automobilista che oggi pomeriggio è rimasto coinvolto in un incidente sulla Strada provinciale 16 che conduce a Forza d'Agrò. La sua auto è infatti rimasta in bilico  sulla carreggiata rischiando di finire nella scarpata sottostante. Una tragedia sfiorata per un soffio. Il conducente, S. D B., 29 anni, residente a Raccuja ma domiciliato ad Alì, stava procedendo in direzione di Forza d'Agrò per raggiungere il posto di lavoro al volante di una Lancia Delta, quando giunto al km 1 della Sp 16, all'altezza della grotta Borrello, ha raccontato di aver udito un forte botto e immediatamente dopo si sono aperti gli airbag, facendogli perdere il controllo dell'auto che è sbandata andando a scontrarsi contro il muretto in cemento che delimita l'arteria, finendo per abbatterlo. Il veicolo è quindi rimasto in bilico con la ruota anteriore sinistra sospesa in aria e fortunatamente non è scivolato nella scarpata sottostante. Il giovane è riuscito a slacciare la cintura di sicurezza e dopo aver spento il motore è uscito dallo sportello lato passeggero, sotto shock ma senza aver riportato ferite. Tra i primi a soccorrerlo il sindaco di Forza d'Agrò Bruno Miliadò, transitato in direzione mare pochi istanti dopo insieme alla moglie, e il presidente del Consiglio comunale Piero Bartolone. Sul posto sono giunti i carabinieri della Stazione di Sant'Alessio e poco dopo i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Letojanni, sotto le direttive del caposquadra Carmelo Lo Re, che dopo aver fatto chiudere per alcuni minuti la Sp 16 nel tratto a valle per motivi di sicurezza, hanno trainato l'auto sulla carreggiata con l'utilizzo del verricello. Il 29enne è stato poi visitato per precauzione dal personale medico dell'ambulanza del 118 di Letojanni. 



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.