Martedì 06 Dicembre 2022
Omicidio-suicidio in contrada Piana. Sul posto carabinieri e magistrati


Tragedia a Roccalumera, due giovani di Alì Terme trovati morti in auto - FOTO e VIDEO

di Andrea Rifatto | 07/05/2015 | CRONACA

17661 Lettori unici

Andrea Tringali e Stefania Ardì, le due vittime

Omicidio-suicidio. E' questa la ricostruzione formulata dagli inquirenti dopo il ritrovamento, intorno alle 14.30 di oggi, dei corpi privi di vita di due giovani di Alì Terme, Andrea Tringali, 32 anni, e Stefania Ardì, 20 anni, in due auto parcheggiate l'una accanto all'altra nell'area artigianale di contrada Piana, a Roccalumera, sotto le tettoie fotovoltaiche. Il ritrovamento dell'arma, una pistola, incastrata tra il sedile e il freno a mano dell'auto di Tringali, è stato determinante per confermare la pista battuta sin dal primo momento dai carabinieri, anche se inizialmente la pistola non era stata individuata.
Alla base della tragedia ci sarebbero motivi passionali che avrebbero spinto il 32enne di Alì Terme ad uccidere prima la 20enne, nella sua autovettura, e poi, dopo essersi spostato nell'auto adiacente, a togliersi la vita. Cinque i colpi esplosi, uditi in tutta la zona, da una Beretta 9x21, detenuta regolarmente dal giovane per uso esclusivamente sportivo. Almeno due quelli andati a segno: alla tempia sinistra della ragazza, ritrovata riversa sul volante della sua Renault Megane Scenic di colore grigio, con il motore ancora acceso al momento dell'arrivo delle forze dell'ordine, e alla tempia destra del 32enne, che ha sparato a bruciapelo, come testimoniato dalle tracce di sangue sulla mano. Un altro colpo ha attraversato il parabrezza della Lancia Lybra station wagon di colore azzurro del giovane aliese, mentre sulla coscia della giovane sono stati riscontrati segni di bruciatura, forse dovuti alla caduta del bossolo. L'allarme è stato dato alle 14.30 da un parente di Tringali: subito dopo è giunta sul posto l'ambulanza del 118 proveniente da S. Teresa di Riva, mentre era stato allertato anche l'elisoccorso: ma il medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso dei due giovani, lasciando campo alle indagini degli inquirenti. Sui luoghi sono giunte numerose gazzelle dell'Arma: i carabinieri del Ris di Messina, il comandante provinciale del'Arma, Stefano Spagnol, il comandante della Compagnia Messina Sud, Paolo Leoncini, i militari della stazione di Roccalumera, al comando del luogotenente Santo Arcidiacono e il luogotenente Salvatore Garufi della stazione di Alì Terme. Dopo l'arrivo del medico legale, Elvira Ventura Spagnolo, per un primo esame dei corpi e il via libera dei magistrati della Procura di Messina, con in testa il sostituto procuratore Antonio Carchietti, le salme sono state trasportate nell'obitorio del Policlinico di Messina, a disposizione dell'autorità giudiziaria, mentre le due auto sono state poste sotto sequestro per ulteriori accertamenti. Sgomento tra quanti sono accorsi sul luogo, in particolare i parenti delle vittime, straziati dal dolore. In contrada Piana è giunto anche il sindaco di Roccalumera, Gaetano Argiroffi, e altri componenti della sua amministrazione. Gli inquirenti stanno sentendo parenti e amici delle vittime per provare a capire i motivi che hanno portato Andrea Tringali, 33 anni il prossimo primo luglio, a compiere il gesto.
I due giovani si conoscevano sin da piccoli: lui impresario funebre a Nizza di Sicilia, lei studentessa universitaria, aiutava la famiglia nella gestione di un bar-tavola calda a Roccalumera. Per sette anni avevano intrattenuto una relazione amorosa, interrotta circa un mese fa. La ragazza, che l'otto giugno prossimo avebbe compiuto 21 anni, aveva iniziato una nuova storia d'amore ma evidentemente Tringali non aveva accettato tale decisione. L'incontro di oggi era stato voluto da lui per provare a chiarire la situazione: probabilmente dopo una discussione Stefania aveva deciso di andare via ma non ha fatto in tempo a lasciare contrada Piana, dove ha trovato la morte prima che Andrea decidesse di farla finita premendo il grilletto contro di sé.


Più informazioni: omicidio suicidio roccalumera  

Articoli correlati

 

 

 

 

 

 

 

 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.