Venerdì 26 Febbraio 2021
I ladri si sono chiusi dentro il piazzale per agire indisturbati. Indagano i Carabinieri


Tentato furto all'ufficio postale di S. Teresa, distrutto il Postamat - FOTO

di Andrea Rifatto | 02/03/2020 | CRONACA

2705 Lettori unici

Il Postamat distrutto dai malviventi

Tentato furto nelle scorse ore all'ufficio postale di S. Teresa di Riva. Ignoti si sono introdotti nella sede centrale e hanno cercato di scassinare lo sportello automatico Postamat situato a fianco dell'ingresso, provando ad impossessarsi del denaro contante. I malviventi, utilizzando probabilmente un martello o una mazzetta, hanno colpito ripetutamente il dispositivo distruggendo la tastiera, l'erogatore delle banconote e lo schermo, senza però riuscire ad accaparrare il contante che viene custodito nei cassetti sul retro del Postamat in una sezione blindata. Per agire indisturbati, i malviventi hanno prima chiuso il cancello di ingresso all'ufficio postale con una catena e un lucchetto, così da evitare di essere colti sul fatto dai potenziali utenti dell'Atm Postamat. Poi, dopo il fallito colpo, si sono allontanati uscendo probabilmente dall'altro cancello utilizzato dai dipendenti oppure scavalcando la recinzione sul lato opposto e fuggendo a piedi nel terreno limitrofo. Il tentato furto è stato messo a segno probabilmente nella notte tra sabato e domenica, visto che già ieri pomeriggio era presente la catena sul cancello e un utente ha segnalato sui social anomalie al dispositivo, ed è stato scoperto questa mattina, poco prima dell'apertura, dalla direttrice dell'ufficio postale, che ha avvisato i carabinieri. I militari dell'Arma della locale Stazione hanno avviato le indagini e un aiuto importante per capire chi e come abbia agito potrà arrivare dai filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti all'esterno dell'edificio, tra cui una rivolta proprio verso il Postamat. L'Ufficio postale è stato regolarmente aperto al pubblico al termine dei rilievi dell'Arma.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.