Mercoledì 08 Aprile 2020
Bloccato dalla Polizia un 62enne di Motta Camastra, finito ai domiciliari


Taormina, minaccia con un coltello medici e operatori al pronto soccorso: arrestato

17/10/2019 | CRONACA

1284 Lettori unici

Il pronto soccorso di Taormina

La richiesta di aiuto è partita intorno alle 9.30 di ieri mattina, quando al Commissario di Pubblica Sicurezza di Taormina è stata segnalata la presenza al pronto soccorso di un uomo che, armato di coltello, minacciava operatori e medici. Pochi minuti dopo i poliziotti giunti all’ospedale “San Vincenzo” lo hanno immediatamente individuato, bloccandolo e arrestandolo con le accuse di resistenza, porto abusivo di arma e danneggiamento aggravato. Si tratta di Antonino Caracoci, 62 anni di Motta Camastra, con numerosi precedenti specifici. Sottoposto a perquisizione, l’uomo è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico con lama lunga 7,5 centimetri che teneva all’interno di una borsa. Con l’arma, subito sequestrata, secondo quanto ricostruito dalla Polizia avrebbe minacciato gli operatori del 118 che lo stavano trasferendo in ospedale a bordo di ambulanza e danneggiato strumenti e suppellettili. Caracoci è stato pertanto arrestato e su disposizione dell’Autorità giudiziaria sottoposto agli arresti domiciliari.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.