Martedì 11 Maggio 2021
Beccato dalla Polizia locale subito dopo il colpo. Era già ricercato per altri reati


Taormina, ladro d’appartamento arrestato e rinchiuso in carcere

di Redazione | 03/05/2021 | CRONACA

707 Lettori unici

La refurtiva recuperata dagli agenti

La Polizia locale di Taormina, impegnata nel servizio di controllo del rispetto delle misure antiCovid, ha sorpreso ieri una persona che aveva appena compiuto un furto in appartamento e l’ha bloccata traendola in arresto. A finire tra le mani degli agenti un 38enne di Catania, David Ronsisvalle, beccato in via Salita dei Saraceni e arrestato in fragranza con l’accusa di furto, in collaborazione con i carabinieri della Compagnia di Taormina giunti un supporto. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia locale, intorno alle 13 l’uomo si è introdotto in una abitazione di via Leonardo Da Vinci, dopo aver forzato la porta d’ingresso, e ha sottratto diversi oggetti elettronici (per un valore totale di 4mila 700 euro circa) oltre ad un salvadanaio contenente 300 euro circa, dandosi poi alla fuga. All’atto di abbandonare la casa è stato però notato dal proprietario, che ha riconosciuto uno dei due zaini in possesso del ladro e ha iniziato ad inseguirlo. Nel frattempo la Polizia Locale ha ricevuto la richiesta di intervento e ha fatto giungere gli agenti sui luoghi proprio negli attimi in cui la vittima stava inseguendo il ladro per bloccarlo. Il catanese è stato quindi arrestato e condotto nella camera di sicurezza dei carabinieri. L’uomo è stato trovato in possesso di un grosso scalpello in ferro, presumibilmente utilizzato per forzare la porta d’ingresso, che è stato sottoposto a sequestro, mentre la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario, che ha sporto denuncia acquisita dal vicecomandante della Polizia locale, intervenuto successivamente sui luoghi al fine di coordinare le operazioni in accordo con il magistrato di turno, Anita Siliotti. Ronsisvalle risultava tra l’altro gravato da un ordine di carcerazione emesso il 27 marzo scorso dal Tribunale di Catania dovendo scontare una pena fino a luglio ed era giunto a Taormina a bordo di un autovettura risultata priva di copertura assicurativa e che per questo è stata sottoposta a sequestro amministrativo; inoltre è stata contestata al 38enne la violazione della normativa anticovid per spostamento fuori dal comune senza giustificato motivo per un importo di 400 euro. L’arrestato è stato quindi condotto nel carcere di Messia Gazzi ed è comparso questa mattina davanti al giudice, che ha convalidato l’arresto accogliendo la richiesta di termini a difesa e disponendo la custodia in carcere in attesa dell’udienza fissata per il 14 maggio. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.