Martedì 06 Dicembre 2022
Blitz dei carabinieri nella sua abitazione dopo alcuni giorni di appostamenti


Taormina, in casa un chilogrammo di marijuana e dosi di cocaina: arrestato 34enne

di Redazione | 03/01/2022 | CRONACA

2799 Lettori unici

Droga e denaro sequestrati dai carabinieri

Da alcuni giorni i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Taormina, in sinergia con i militari della Stazione, avevano notato movimenti sospetti nei pressi dell’abitazione di un cittadino residente nella città del Centauro, nel corso dei servizi di controllo del territorio, intensificati in occasione delle festività di fine anno e finalizzati, nello specifico, alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti. I sospetti si sono trasformati nel giro di poco in certezze e per il 34enne Fabio Purrazzo, già noto alle forze dell’ordine, è scattato l’arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sulla base di ulteriori elementi di informazione raccolti, i carabinieri avevano predisposto specifici servizi di osservazione e pedinamento che hanno consentito di accertare i movimenti effettuati dall’uomo: così i militari, coadiuvati da unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Nicolosi, hanno effettuato una perquisizione domiciliare dell’abitazione e delle relative pertinenze, trovando nel garage in uso al 34enne, abilmente occultati all’interno del bauletto di uno scooter, vari involucri contenenti complessivamente oltre un chilogrammo di marijuana, mentre il fiuto del cane Ivan ha consentito di rinvenire ulteriore sostanza stupefacente del tipo cocaina, già suddivisa in 11 dosi, per complessivi grammi 13,5 circa, pronta per essere ceduta. I carabinieri hanno inoltre trovato un bilancino di precisione, materiale idoneo per il confezionamento delle singole dosi nonché la somma in contanti di 4mila euro, in banconote di vario taglio, ritenuta provento di attività illecita. La droga, che è stata inviata al Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina per le analisi di laboratorio, è stata sequestrata unitamente al materiale utilizzato per il confezionamento ed alla somma in contanti. Purrazzo, ultimate le formalità di rito, su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato sottoposto agli arresti domiciliari nella sua abitazione, in attesa dell’udienza di convalida: questa mattina, l’uomo è comparso dinnanzi al giudice del Tribunale di Messina il quale, dopo aver convalidato l’arresto operato dai carabinieri, ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.