Venerdì 01 Marzo 2024
Torrenti ingrossati, frane, crolli e viabilità bloccata soprattutto nelle frazioni


Taormina e Giardini devastati dalla pioggia: crollato il raccordo vicino al casello A18

di Redazione | 17/11/2021 | CRONACA

2241 Lettori unici

La strada inghiottita dal torrente

È il Taorminese la zona più colpita dal maltempo di oggi. A Taormina, Giardini Naxos e Castelmola si registrano infatti i danni e i disagi maggiori a causa delle violente precipitazioni che si sono abbattute dalla notte e fino a questa mattina, con torrenti in piena e strade interrotte da frane, smottamenti e caduta massi. Viabilità interrotta in particolare nella cittadina naxiota, dove l’ingrossamento del torrente Santa Venera ha provocato il crollo del raccordo stradale che collega la Statale 185 con il casello autostradale dell’A18 di Giardini: l’acqua ha infatti inghiottito il rilevato stradale, già esposto all’erosione visto che il muro d’argine è crollato da tempo, provocando lo scivolamento di parte della carreggiata. L’arteria è stata chiusa dalle forze dell’ordine, intervenute sul posto con la Protezione civile e i Vigili del Fuoco. A Taormina forti allagamenti soprattutto nelle frazioni, come Trappitello e la zona di contrara Arancio, dove oltre ai problemi per l’Istituto “Pugliatti” si aggiungono quelli per i residenti della zona bloccati in casa visto che le strade sono impercorribili. Strade diventate fiumi in piena e interessate da frane e crolli in particolare a Bruderi (frazione che ricade per metà nel territorio di Taormina e per l'altra su Giardini), Mastrissa e altre contrade a monte. Ingrossati in modo preoccupante i torrenti Sirina e Santa Venera. Frane sulla Statale 114 a Capo Taormina e in via Pirandello, sempre nella città del Centauro.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.