Lunedì 30 Novembre 2020
La Polizia locale gli ha contestato diverse violazioni. Lo scooter ha preso fuoco


Taormina, denunciato il centauro che si è scontrato su un'auto: era alla guida ubriaco

di Redazione | 16/11/2020 | CRONACA

2264 Lettori unici

I due mezzi coinvolti nel sinistro

È risultato positivo agli accertamenti alcolemici il giovane che sabato scorso è rimasto coinvolto in un incidente stradale avvenuto a Taormina, nei pressi del parcheggio Porta Catania, mentre era in sella ad uno scooter che si è scontrato frontalmente con un’autovettura. Lo ha accertato la Polizia locale della città del Centauro, che sotto il coordinamento del vicecomandante Daniele Lo Presti ha proceduto oggi a contestare all’uomo, il 32enne taorminese M. V., la violazione degli articoli 143 (guida contromano) e 186 del Codice della Strada (guida sotto l’effetto di bevande alcolemiche), dopo aver riscontato un tasso superiore a 1,5 g/litro che ha comportato anche la successiva comunicazione di notizia di reato alla Procura della Repubblica di Messina. Secondo la ricostruzione della Polizia locale, il centauro era alla guida di un motociclo intestato alla madre, un Gilera Runner 125, mentre percorreva la via San Vincenzo in direzione monte, quando giunto in prossimità dell’ingresso del parcheggio di Porta Catania ha invaso la corsia di marcia opposta andando ad impattare frontalmente con un veicolo che sopraggiungeva in maniera regolare dalla direzione opposta, una Fiat Grande Punto, il cui conducente è rimasto illeso: a causa dell’urto, il motociclo ha preso fuoco ed è stato avvolto dalle fiamme che sono state domate inizialmente da una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di passaggio e successivamente dai Vigili del Fuoco del Distaccamento di Letojanni. Il giovane è stato invece trasportato in codice giallo all’ospedale “San Vincenzo” e ricoverato nel reparto di Ortopedia con una prognosi iniziale di 30 giorni. Oltre alle contestazioni è scattato anche il ritiro formale della patente di guida (andata distrutta dalle fiamme) per la successiva revoca.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.