Giovedì 22 Ottobre 2020
Controlli dei Carabinieri della Compagnia di Taormina contro lo spaccio di droga


Detenzione e coltivazione illecita di marijuana, due arresti a Giardini e Santa Teresa

12/10/2020 | CRONACA

2118 Lettori unici

Operazioni dei Carabinieri di Taormina

Due persone sono state arrestate sabato scorso a Giardini Naxos e Santa Teresa di Riva dai Carabinieri della Compagnia di Taormina perchè accusate di detenzione ai fini di spaccio e coltivazione e detenzione illecita di marijuana. Nella cittadina naxiota i militari del Nucleo Operativo hanno arrestato in flagranza di reato il 28enne L.M., residente a Giardini, ritenuto responsabile di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente: i carabinieri, insospettiti dall’atteggiamento del giovane, lo hanno controllato mentre camminava lungo una via di Giardini e lo hanno sottoposto a perquisizione personale estesa anche ad un locale, adibito a magazzino, dal quale il giovane era appena uscito. La perquisizione ha consentito di rinvenire 250 grammi di marijuana già essiccata, un bilancino di precisione e vario materiale per il confezionamento delle dosi. La sostanza stupefacente, il bilancino di precisione ed il materiale per il confezionamento sono stati sequestrati ed il giovane è stato arrestato. Ultimate le formalità di rito, su disposizione del sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Messina, il 28enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari nella propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida e questa mattina e è comparso davanti al giudice del Tribunale di Messina che, dopo aver convalidato l’arresto operato dai Carabinieri, ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di firma nella Stazione Carabinieri di Giardini. A Santa Teresa i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato un 40enne, M. P., accusato di coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti: i militari hanno effettuato una perquisizione domiciliare nella sua abitazione trovando 14 grammi di marijuana già essiccata e tre piantine di cannabis, occultate all’interno di un armadio trasformato in una serra artigianale, con un rivestimento interno composto da materiale riflettente e l’applicazione di lampada temporizzata per illuminare e riscaldare la serra artigianale. La sostanza stupefacente e l’attrezzatura per la coltivazione sono stati sequestrati e l’uomo è stato arrestato per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Su disposizione della Procura della Repubblica di Messina, il 40enne è stato posto ai domiciliari in un’altra abitazione, in attesa dell’udienza di convalida e questa mattina è comparso in Tribunale, dove l’arresto è stato convalidato ed è stata disposto nei suoi confronti l’obbligo della firma nella Stazione Carabinieri di Santa Teresa, in attesa della celebrazione del processo.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.