Mercoledì 08 Luglio 2020
I militari hanno fermato un acquirente e poi lo hanno trovato in possesso di marijuana


Spacciava droga nella sua casa di Sant’Alessio: 30enne arrestato dai Carabinieri

di Andrea Rifatto | 29/06/2020 | CRONACA

2303 Lettori unici

La droga, il denaro e il bilancino sequestrati

La sua abitazione era tenuta sotto osservazione da qualche tempo e i sospetti che al suo interno potesse avvenire l’attività di spaccio di stupefacenti si erano fatti sempre più forti. Così domenica pomeriggio, nell’ambito dei servizi volti alla prevenzione e alla repressione dello smercio di droga, i carabinieri della Stazione di Sant’Alessio hanno deciso di entrare in azione, trovando riscontro a quanto sospettavano. L’operazione ha portato all’arresto di Ivan Biella, 30 anni, originario di Savoca ma domiciliato a Sant’Alessio, già noto alle Forze dell’ordine, accusato del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari dell’Arma, ai comandi del luogotenente Vito Calì, sono intervenuti controllando prima un uomo che era appena uscito dall’abitazione del 30enne, un giovane di Antillo, trovandolo in possesso di 10 grammi circa di marijuana. Subito dopo, ritenendo che all’interno dell’abitazione potesse trovarsi altra sostanza stupefacente, i carabinieri hanno effettuato una perquisizione domiciliare che ha permesso di rinvenire e sequestrare ulteriori 30 grammi di marijuana. Nel corso della perquisizione sono stati inoltre sequestrati un bilancino elettronico di precisione e denaro contante, in banconote di vario taglio, per un valore complessivo di 175 euro, somma ritenuta provento dell’illecita attività di spaccio. Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato, la droga è stata sottoposta ad accertamenti di laboratorio ed Biella è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e su disposizione della Procura della Repubblica di Messina, sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza con rito direttissimo. Ieri mattina, in sede di convalida, il giudice del Tribunale di Messina ha convalidato l’arresto effettuato dai Carabinieri di Sant’Alessio ed ha applicato a Ivan Biella la misura cautelare dell’obbligo di firma presso la Stazione Carabinieri della cittadina del Capo per quattro volte la settimana. Il giovane antillese sorpreso all’uscita dell’abitazione è stato invece segnalato alla Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.