Mercoledì 08 Aprile 2020
Ai domiciliari dopo la sentenza del Tribunale di Messina per fatti del 2010


Smaltì illegalmente rifiuti speciali a Savoca, condannato un 45enne

di Redazione | 23/07/2018 | CRONACA

2074 Lettori unici

Il mezzo sequestrato e l'arrestato

Un 45enne catanese, Alessandro Saverio Cunsolo, è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Catania Librino in esecuzione di un ordine per l’espiazione di pena detentiva emesso dal Tribunale di Messina a seguito di una condanna dei giudici peloritani per il reato di smaltimento illegale di rifiuti, commesso a Savoca nel 2010. L’uomo dovrà scontare la pena comminatagli equivalente a 7 mesi e 28 giorni di reclusione ed è stato posto in regime di detenzione domiciliare. I fatti risalgono al 9 novembre 2010, quando i carabinieri di Sant’Alessio, nel corso di un posto di controllo alla circolazione stradale, fermarono un autoscatto Fiat Iveco che sul vano di carico stava trasportando diversi quintali di rifiuti speciali. I militari dell’Arma identificarono, tre persone di 34, 37 e 18 anni, tutte catanesi, tra cui Cunsolo. Nel corso del controllo, i carabinieri accertarono che i tre stavano trasportando a bordo dell’autocarro rifiuti speciali, in assenza della prescritta autorizzazione e quindi procedettero all’arresto per raccolta e trasporto non autorizzato di rifiuti speciali. Il mezzo ed il suo carico, consistente in circa 800 kg. di materiale ferroso vario, vennero sottoposti a sequestro.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.