Lunedì 15 Luglio 2024
Intervento di Prefettura e Questura di Messina. I beni affidati in gestione ai Comuni


Sgomberati due immobili sequestrati a Letojanni e Capo d'Orlando

05/12/2014 | CRONACA

2302 Lettori unici

La Questura di Messina ha reso noto che hanno avuto termine le operazioni di sgombero di due immobili sequestrati alla criminalità organizzata nei centri di Capo d’Orlando e Letojanni e assegnati ai Comuni per la relativa gestione. Il primo, per il cui sgombero si è proceduto mercoledì 3 dicembre, appartiene ai beni sequestrati a Francesco Cannizzo, condannato nell’ambito dell’operazione Mare Nostrum. Il secondo rientra nella confisca a carico di Concetto Bucceri, noto nell’ambito delle inchieste Gotha-Pozzo 2. L’atto finale di sgombero degli immobili, ad oggi occupati dai familiari dei due soggetti, è stato deciso in sede di riunione tecnica di coordinamento interforze presieduta dal prefetto di Messina, Stefano Trotta, ed eseguito con il concorso delle Forze di polizia e delle amministrazioni comunali interessate nel corso di due mirati interventi pianificati dal questore Giuseppe Cucchiara in un tavolo tecnico. Obiettivo principale è quello di affidare ai Comuni d’appartenenza i due beni ritenuti provento di attività criminali affinchè possano essere utilizzati per fini di pubblica utilità.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.