Sabato 15 Giugno 2024
Indagini dei carabinieri: contestati reati ambientali e omissioni nella gestione del sito


Sequestrato il depuratore fognario di Santa Domenica Vittoria: indagate sei persone

di Redazione | 07/10/2022 | CRONACA

575 Lettori unici

Sigilli apposti oggi dai carabinieri

È scattato il sequestro del depuratore fognario nel comune di Santa Domenica Vittoria. Ad eseguire il provvedimento,  emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Messina, sono stati i carabinieri della Compagnia di Patti per i reati di omissione di atti d’ufficio, inquinamento ambientale colposo, getto pericoloso di cose, superamento del valore limite previsto per lo scarico di acque reflue urbane, realizzazione di una discarica abusiva di rifiuti speciali non pericolosi e scarico di acque reflue industriali in assenza di autorizzazione. Sei le persone indagate, tra cui un amministratore comunale e funzionari pubblici. L'indagine è stata condotta dalla Stazione di Santa Domenica Vittoria della Compagnia di Patti, che su delega della Procura di Messina ha eseguito diverse ispezioni dei luoghi, insieme a personale dell’Arpa, nonché acquisizioni documentali, da cui è emersa la compromissione delle acque del torrente Favoscuro, nonché la negligente gestione dell'impianto di depurazione, vetusto e caratterizzato da numerose carenze. Il depuratore sottoposto a sequestro potrà essere comunque utilizzato sotto il controllo di un custode giudiziario.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.