Martedì 16 Aprile 2024
Positivo un familiare della prima donna affetta. L'esito del tampone dopo 20 giorni


Secondo caso di Coronavirus a Scaletta: contagiato un cittadino già in quarantena

di Redazione | 20/04/2020 | CRONACA

2973 Lettori unici

Il sindaco Gianfranco Moschella

Secondo caso di Coronavirus a Scaletta Zanclea. A risultare contagiato è un familiare della donna, operatrice in una struttura sanitaria di Messina, già risultata positiva il 28 marzo, che era stato sottoposto a tampone il 30 marzo. L’esito è stato comunicato oggi, dopo 20 giorni, dall’Asp al Comune. “La situazione ci meraviglia per il tempo trascorso ma di fatto non ci preoccupa particolarmente - ha spiegato in un video il sindaco Gianfranco Moschella - perché si tratta di un componente familiare della signora rimasta già positiva, è in isolamento da oltre 20 giorni, non presenta una particolare sintomatologia e questo ci conforta. La notizia positiva è che la signora ha già effettuato il primo tampone che risulta negativo e formuliamo gli auguri perché ormai è prossima alla definitiva guarigione”. A Scaletta rimangono ancora in isolamento obbligatorio 12 persone: “Vi esorto a non abbassare la guardia, comprendo che la reclusione domestica e pesante e tediante, che la primavera è particolarmente invitante ma non possiamo e non dobbiamo abbassare la guardia - ha ribadito il primo cittadino - perché con comportamenti non idonei rischiamo di vanificare due mesi di permanenza, i sacrifici che abbiamo fatto, non è giusto e riguardoso per tutte quelle persone in prima linea, medici, personale sanitario, protezione civile, forze dell’ordine, che mettono a rischio la propria vita per la salvaguardia di quella degli altri. Quindi vi prego di non vanificare tutto e continuare a mantenere quei comportamenti idonei per la salvaguardia della salute vostra e della nostra comunità. Siamo quasi alla fine di questa lunga parentesi, dal 4 maggio si dovrebbero aprire nuove prospettive, quindi vi prego di essere pazienti”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.