Martedì 31 Marzo 2020
Operazione dei carabinieri a Catania nel quartiere Cibali. Denunciato un 42enne


Scoperta centrale dei furti d’auto, documenti trafugati a S. Teresa

07/10/2015 | CRONACA

1623 Lettori unici

Chiavi, centraline e documenti sequestrati

Nell’ottobre del 2005 da un’agenzia di pratiche automobilistiche di S. Teresa di Riva erano stati trafugati dei certificati di proprietà originali in bianco per l’intestazione di veicoli. A distanza di dieci anni i carabinieri della Compagna di Fontanarossa (Ct) li hanno ritrovati in un’abitazione del quartiere Cibali a Catania, dove i militari delle stazioni di Nesima e Librino, nel corso di controlli e perquisizioni nelle zone a rischio del capoluogo etneo, hanno scoperto in via Cosentino Fava una vera e propria centrale dedicata ai furti, alla ricettazione e al riciclaggio di autovetture e parti di esse. A gestirla un catanese di 42 anni, trovato in possesso, oltre ai documenti sottratti all’agenzia santateresina, di centraline elettroniche, chiavi codificate per auto di varie marche, chiavi passepartout per i sistemi antifurto “Block System”, ricambi d’auto, copie fotostatiche di modulistica in bianco con intestazione “Comune di Catania e un timbro tondo in plastica recante l’emblema dello stato italiano e la dicitura “Questura di Catania”. I carabinieri, dopo la perquisizione dei locali, hanno così provveduto a denunciare l’uomo.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.