Giovedì 21 Ottobre 2021
Se ne erano perse le tracce da ieri sera ed erano partite le ricerche


Savoca, rientrato a casa il 23enne Gaetano Golfo

di Andrea Rifatto | 19/08/2018 | CRONACA

15077 Lettori unici

Gaetano Golfo

Rientrato a casa alle 18.30 Gaetano Golfo, il 23enne di Savoca di cui non si avevano notizie da ieri sera. Il giovane è ritornato nella sua abitazione di Contura superiore e la notizia è arrivata pochi istanti dopo alla mamma, che si trovava in località Passo Rina insieme al sindaco Nino Bartolotta, a numerosi cittadini e a quanti tra forze dell'ordine e volontari da questa mattina si erano attivati nelle ricerche. In casa sono piombati per primi i carabinieri della Stazione di Sant'Alessio e del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Taormina (25 i militari impegnati oggi), che hanno raggiunto il terzo piano dello stabile confermando la presenza del giovane. Gaetano Golfo si trova in buone condizioni di salute ed è stato sentito in caserma a Sant'Alessio dal comandante della Compagnia Carabinieri di Taormina, capitano Arcangelo Maiello. Un allontanamento volontario dovuto a una delusione d'amore, visto che tre-quattro giorni fa si era lasciato con la fidanzata e da quel momento era giù con il morale. Ieri notte ha quindi iniziato a vagare sulla spiaggia da S. Teresa fino a raggiungere Roccalumera. Poi, probabilmente una volta resosi conto che tutti lo stavano cercando, ha fatto rientro a casa. 

La sua auto era stata ritrovata questa mattina a Passo Rina con a bordo il cellulare e un biglietto di saluti alla mamma e l’ultima volta era stato visto a piedi alle 3.45 nella zona di Contura, molto probabilmente dopo aver fatto rientro dalla Notte Bianca di S. Teresa. Immediate erano scattate le ricerche condotte dai carabinieri della Stazione di Sant’Alessio, guidata dal luogotenente Vito Calì e coordinati oggi dal vice Carmelo Camelia, da amici, parenti, vigili urbani, volontari di protezione civile di Savoca, Forza d’Agró, Antillo e Furci e tanti cittadini, in apprensione per il giovane, che da poco si era lasciato con la fidanzata. Battute strade, sentieri di campagna, terreni, torrenti, spiaggia e altre zone. Anche il sindaco Nino Bartolotta ha seguito la vicenda chiedendo ai suoi concittadini di contattarlo o di informare i Carabinieri in caso di notizie. Le ricerche sono state condotte nei comuni di Savoca, Sant’Alessio e a San Pietro e Paolo (in territorio di Casalvecchio). A Savoca erano in arrivo le unità cinofile dell'Asd Dog Rescue Free Time di Barcellona Pozzo di Gotto, già arrivate a Messina Boccetta e fatte rientrare in sede visto l'esito della vicenda e nella scuola elementare di Rina si stava per approntare il Centro operativo comunale di Protezione civile per coordinare le ricerche e come sede logistica.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.