Domenica 14 Aprile 2024
Piano fallito per i ladri che hanno agito durante la notte. Indagano i carabinieri


Santa Teresa, rubano un’autovettura ma si schiantano durante la fuga sul lungomare - FOTO

di Redazione | 12/10/2022 | CRONACA

4593 Lettori unici

La Fiat Punto dopo lo schianto

Furto d’auto con imprevisto nella notte tra lunedì e martedì a Santa Teresa di Riva. Due o più ladri hanno rubato un veicolo ma si sono poi schiantati durante la fuga e il loro piano è fallito. Il mezzo è stato trafugato intorno alle 3.30 dall’autocarrozzeria Nucita, nella zona artigianale di contrada Catalmo, all’estremità sud del paese, dove i malviventi hanno portato via una Fiat Punto del 2003 con le insegne della ditta sulle fiancate, raggiungendo da lì il lungomare santateresino. I ladri hanno percorso appena tre chilometri in direzione nord, ma una volta arrivati nel quartiere Bucalo qualcosa è andato storto. La Punto, infatti, poco dopo l’intersezione con la via Sparagonà, ha sbandato verso destra colpendo una Renault Clio in sosta negli stalli di parcheggio lato mare, squarciando lo pneumatico posteriore sinistro e piegando il braccetto della ruota, strisciando in diversi punti la fiancata sinistra: poi l’utilitaria ha effettuato un testacoda e si è schiantata contro una seconda vettura parcheggiata, una Toyota C-HR Hybrid, colpendola nella parte posteriore con lo spigolo anteriore sinistro, tanto da spingerla circa un metro in avanti facendole abbattere l’albero di oleandro situato nella vicina aiuola. Il mezzo rubato ha quindi concluso la propria corsa  di traverso contro il marciapiede, riportando ingenti danni che hanno impedito al ladro al volante di rimettersi su strada. 

A quel punto i malviventi sono spariti nella notte, molto probabilmente con la vettura con la quale erano giunti alla carrozzeria, e hanno fatto perdere le loro tracce. Poco dopo l’accaduto sono giunti sul lungomare di Santa Teresa i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Taormina, che notando la scena hanno avviato gli accertamenti sul sinistro, effettuando i rilievi, avvisando il proprietario del mezzo rubato. Verso il punto in cui è avvenuto l’incidente è puntata una telecamera di videosorveglianza del sistema comunale e dunque l’occhio elettronico dovrebbe aver immortalato tutta la scena e potrebbe aver ripreso anche i volti dei ladri. Le indagini dell’Arma si stanno quindi basando proprio sulla visione dei filmati per ricostruire esattamente quanto accaduto e capire chi abbia agito. I veicoli incidentati sono stati rimossi nella giornata di ieri.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.