Domenica 29 Marzo 2020
Un 31enne di Messina ha creato il caos nel quartiere Portosalvo


S. Teresa. Provoca incidenti e rischia il linciaggio, fermato dai vigili urbani

di Andrea Rifatto | 02/09/2016 | CRONACA

7325 Lettori unici

I vigili urbani intervenuti per sedare gli animi

Attimi concitati alle 16.30 di oggi pomeriggio a S. Teresa di Riva. Un messinese di 31 anni alla guida di una Opel Agila di colore giallo ha provocato diversi incidenti lungo via Torrente Portosalvo, tentando poi di dileguarsi senza sincerarsi delle condizioni degli automobilisti coinvolti ma rischiando anzi di travolgere alcuni pedoni. Il 31enne, in evidente stato di ebbrezza, era giunto nella cittadina jonica dopo aver lasciato Roccalumera insieme ad una donna, che secondo alcune testimonianze poco prima sarebbe stata oggetto di un'aggressione sul lungomare da parte dell'uomo. Dopo aver lasciato la compagna, il messinese si è quindi messo al volante della sua auto tamponando prima un veicolo guidato da una donna ferma all'incrocio tra via Torrente Portosalvo e via Francesco Crispi, poi un altra auto condotta da un giovane che si è messo di traverso per evitare che l'Opel Agila travolgesse un bambino intento ad attraversare, urtando nel frattempo altri passanti intervenuti per cercare di fermarlo. Il 31enne ha poi proseguito raggiungendo via Manzoni prima di tornare sulla Statale, dove è stato bloccato poco prima dell'incrocio dalle persone rimaste coinvolte negli incidenti. Nel frattempo sono stati allertati i vigili urbani, giunti sul posto con diverse unità, che hanno provveduto a calmare gli animi ed evitare che la situazione degenerasse, identificandolo e raccogliendo le testimonianze dei presenti. Gli agenti della Polizia municipale lo hanno poi condotto al Comando, dove è stato trattenuto alcune ore per accertamenti nel corso dei quali gli è stata contestata la guida sotto l'influenza di alcool in violazione del Codice della strada.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.