Martedì 19 Novembre 2019
Avevano scippato un anziano a Letojanni. Bloccati da diverse auto dei carabinieri


S. Teresa. Inseguimento sul lungomare, ecco i quattro arrestati

07/08/2015 | CRONACA

9260 Lettori unici | Commenti 2

In senso orario: Caponetto, Tomaselli, Mirabella e Putrino

Avevano scippato un anziano residente a Letojanni i quattro giovani catanesi arrestati ieri pomeriggio dai carabinieri dopo un lungo inseguimento conclusosi sul lungomare di S. Teresa di Riva. L’uomo era seduto all’ombra sulla soglia di casa quando all’improvviso si è affiancata la Fiat Panda color oro con a bordo i quattro: uno dei giovani è sceso dal lato passeggero e con gesto repentino ha strappato la collana dal collo dell’anziano, per poi risalire in macchina, dove lo attendevano gli altri tre complici, e ripartire a forte velocità. La vittima, dopo un attimo di sgomento, ha avuto la freddezza di recarsi velocemente presso la stazione dei Carabinieri di Letojanni, vicinissima al luogo del fatto. Lì ha raccontato l'accaduto ai militari guidati dal luogotenente Alfio Spampinato, comandante della stazione, che ha raccolto le indicazioni della vittima ed ha subito contattato gli uomini in servizio di pattuglia, che stavano eseguendo un posto di controllo insieme ai colleghi del Nucleo Radiomobile di Taormina. Le due vetture sono partite immediatamente sulla Statale 114, imboccata dai malviventi in direzione di Sant’Alessio Siculo. Gli uomini dell’Arma, in tempi rapidissimi, hanno individuato il veicolo segnalato e si sono posti all’inseguimento. I quattro non avevano però nessuna intenzione di fermarsi ed hanno proseguito a velocità sostenuta verso Santa Teresa di Riva. All’inseguimento si è unita anche una pattuglia della Stazione di Sant’Alessio e poi una dei carabinieri di Santa Teresa di Riva, giunta dalla direzione opposta. A quel punto i fuggitivi, sentendosi braccati, hanno lanciato dal finestrino la collana poco prima rubata, che è stata subito recuperata dai carabinieri. Raggiunti dal serpentone di auto dell’Arma, sono stati bloccati sul lungomare santateresino poco prima di via Trieste, nel quartiere Portosalvo: uno dei giovani catanesi ha cercato di scappare a piedi ma è stato inseguito da un militare che lo ha raggiunto ed ammanettato. A finire in manette sono stati Roberto Caponetto, 33 anni, conducente dell'auto, Nunzio Putrino, 35 anni, Andrea Mirabella, 21 anni e Ignazio Tomaselli, 20 anni. Gli arrestati, originari di Catania, erano già noti alle Forze di Polizia. I quattro sono stati accompagnati nella Stazione di Letojanni, dove si è recato anche il capitano Francesco Filippo, comandante della Compagnia di Taormina, che ha subito raggiunto i suoi militari per complimentarsi per l'operazione a titolo personale e manifestare l'apprezzamento di tutta la Compagnia.
Gli arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza della Compagnia di Taormina, dove hanno trascorso la notte e nella mattinata di oggi sono stati condotti in Tribunale, dove gli arresti sono stati convalidati dal giudice, mentre è ancora in corso la direttissima. La collana è stata restituita al legittimo proprietario, che per fortuna, eccetto un grande spavento, non ha riportato lesioni.

Più informazioni: inseguimento santa teresa  


COMMENTI

Salveney | il 07/08/2015 alle 14:02:41

FACCIANO I CATANESI A CASA LORO!!!

Salvo Anastasi | il 08/08/2015 alle 09:07:05

TRA MENO DI UNA SETTIMANA QUESTI VALOROSI " LAVORATORI " TE LI RITROVERAI ACCANTO A TE IN GIRO A DIVERTIRSI...PER QUESTO AVREI PREFERITO CHE IL FIGLIO DELL'ANZIANO UNA VOLTA RAGGIUNTI, GLI AVESSE ROTTO TUTTE LE OSSA DEL COLLO CON CONSEGUENTI FRATTURE MULTIPLE PER 12 MESI DI OSPEDALE CIASCUNO. ( e sono sicuro che in questo caso il figlio dell'anziano avrebbe fatto 2 anni di carcere minimo...) Complimenti ai carabinieri ma l'Italia con le sue leggi è una farsa ! ! !

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.